Comitato delle attività antiamericane della Camera

Nel 1938, la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti istituì il Comitato per le attività antiamericane della Camera (HUAC). Con i regimi comunisti e fascisti che minacciavano la sicurezza dei paesi europei, il Congresso ha deciso di indagare sul potenziale di pericolo negli Stati Uniti. L'HUAC aveva la responsabilità di indagare sulla propaganda antiamericana e sulle attività che potevano minacciare la sicurezza nazionale. Si è concentrato principalmente sulle organizzazioni comuniste e fasciste. Le sue linee guida, tuttavia, erano abbastanza vaghe che molte persone che semplicemente non erano d'accordo con la politica del governo si trovarono sotto il controllo del comitato.

Definizione di uno scopo

Perché HUAC era guidato dal rappresentante degli Stati Uniti Martin Dies Jr. (1900–1972) di Texas , è stato anche chiamato il Comitato Dies. Non è stato il primo comitato del suo genere ad essere istituito dal Congresso. I comitati precedenti hanno svolto un lavoro simile nel 1919, 1930 e 1934. Le attività ampiamente mirate e aggressive dell'HUAC, tuttavia, lo hanno reso controverso e memorabile.

I sostenitori della mozione per istituire l'HUAC si aspettavano che riducesse la potenziale minaccia di agenti stranieri e attività sovversive da parte di interessi comunisti e fascisti. Sotto la guida del Dies, tuttavia, il termine "non americano" ha acquisito una definizione più ampia e molti senza legami comunisti o fascisti sono stati indagati. Le indagini dell'HUAC sono diventate un mezzo per reprimere qualsiasi dissenso, spesso con l'effetto di minare le libertà di parola, stampa e riunione. Liberali, intellettuali, artisti, leader sindacali, immigrati, ebrei e afroamericani si sono trovati nel mirino delle indagini dell'HUAC.

Dopo Seconda Guerra Mondiale (1939-45) L'HUAC divenne un comitato permanente. L'ambiente globale di Guerra fredda (1945-91) dopo la seconda guerra mondiale permise al comitato di essere particolarmente aggressivo e manipolatore nelle sue tattiche. La paura dei comunisti, degli stranieri e dei pensatori indipendenti ha reso il pubblico americano tollerante nei confronti delle azioni dell'HUAC. Di conseguenza, molte persone sono state molestate e alcune hanno scoperto che le loro vite sono cambiate irrevocabilmente di conseguenza.

Hollywood e oltre

Uno degli aspetti più famosi delle indagini dell'HUAC ha coinvolto Hollywood. Nel 1947, il comitato dedicò nove giorni all'interrogatorio dei membri del film industria. Produttori, attori, registi e scrittori sono stati interrogati. In tutto furono chiamati quarantuno testimoni. Includevano personaggi di spicco e attori famosi come Walt Disney (1901-1966), Gary Cooper (1901-1961) e il futuro presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan (1911-2004; servito 1981-89).

Diciannove testimoni di Hollywood sono stati classificati come ostili prima di comparire davanti al comitato. Ogni testimone ha affrontato la questione se loro o altri che conoscevano fossero mai stati coinvolti con il Partito Comunista. Sebbene l'HUAC stesse sfidando il loro settore, gli studi di Hollywood hanno scelto di sostenerlo pubblicamente. Come risultato delle indagini, hanno licenziato artisti con connessioni comuniste sospette o provate. Questi nomi sono stati accumulati in una lista nera non ufficiale ma altamente dannosa. Coloro che erano nella lista nera non potevano trovare lavoro da nessuna parte nel settore. Più di trecento persone sono state inserite nella lista nera e solo un piccolo numero è riuscito a recuperare la propria carriera. (Vedere Inserimento nella lista nera di Hollywood .)

Gli hollywood dieci

Le indagini dell'HUAC sui membri di Hollywood sono state viste da molti come una caccia alle streghe. Più di cento testimoni dell'industria sono stati chiamati davanti all'HUAC durante la sua esistenza. Otto sceneggiatori e due registi si sono notoriamente rifiutati di rispondere alle domande loro poste. Conosciuti come Hollywood Ten, dipendevano da loro Quinto emendamento diritto di essere liberi dall'autoincriminazione e dalla loro Primo Emendamento diritto alla libertà di parola e di riunione.

In reazione, l'HUAC ha accusato l'Hollywood Ten di disprezzo del Congresso. Un gran giurì investigativo ha confermato le accuse e ha ritenuto i testimoni colpevoli come accusati. Gli Hollywood Ten hanno perso un appello a una corte d'appello e un conservatore Corte Suprema ha rifiutato di ascoltare il caso. Di conseguenza, i Dieci furono costretti a scontare fino a un anno in una prigione federale. Questi eventi hanno avviato la pratica degli studi di licenziare e inserire nella lista nera artisti con sospette connessioni comuniste.

Tra quelli chiamati da Hollywood, dieci testimoni si sono rifiutati di testimoniare. Sono stati accusati di oltraggio al Congresso e mandati in prigione. Con il sostegno del sistema giudiziario alle spalle, il comitato è stato incoraggiato ad agire in modo ancora più aggressivo. Negli anni '1950, l'HUAC stava indagando sui sovversivi nel governo, nel lavoro sindacati , la stampa, le organizzazioni religiose e Hollywood. Temendo il potere incontrollato del comitato, molti testimoni hanno accusato falsamente altri. Con poche possibilità di stabilire la propria innocenza, molte persone hanno avuto la vita alterata per sempre da una convocazione dell'HUAC. Con il pubblico sospetto suscitato, le persone hanno perso il lavoro e gli amici.

Rifiuta

La popolarità dell'HUAC iniziò negli anni '1950. Indagini simili al Senato sotto un comitato guidato dal senatore americano Joseph McCarthy (1908–1957) di Wisconsin ha iniziato a distogliere l'attenzione dalle attività dell'HUAC. Il crescente liberalismo alla fine degli anni '1950 e '1960 ha incoraggiato l'intolleranza del pubblico per tali indagini. Negli anni '1960, l'HUAC stava perdendo influenza ed era meno attivo. L'HUAC è stato ufficialmente abolito nel gennaio 1975.