Colden, jane (1724-1766)

Scienziato

Sulle orme di papà. L'interesse di Jane Colden per la botanica derivava da suo padre, Cadwallader Colden. Lo scozzese Colden emigrò a New York nel 1710. Un medico qualificato, i suoi interessi universali lo portarono a studiare, sperimentare e scrivere su etnografia, fisica, medicina e governo. Colden generalmente aveva una visione altezzosa e limitata nei confronti delle donne e della scienza. Sentiva che la maggior parte delle donne era incapace di un vero studio scientifico. Ironia della sorte, tuttavia, ha addestrato sua figlia Jane nello studio sistematico della botanica. Credeva che le donne potessero diventare esperte studentesse della vita vegetale grazie alla loro innata capacità di riconoscere le cose belle. Le donne erano anche naturalmente solidali e educate; quindi hanno potuto contribuire allo studio e alla pratica della medicina, che in questo momento ha continuato ad essere fortemente influenzata dalla ricerca botanica. Apparentemente Colden vedeva gli studi scientifici come un utile "divertimento" per mantenere la mente di sua figlia occupata e produttiva.

Realizzazioni. Le capacità di Jane Colden di osservare, ricercare, catalogare e comprendere la botanica hanno sorpreso suo padre e hanno superato le sue limitate aspettative. È stata la prima scienziata a descrivere la gardenia. Sebbene avesse dovuto leggere le opere di Carolus Linnaeus in traduzione, padroneggiava perfettamente il sistema linneo di classificazione delle piante. Ha catalogato, descritto e abbozzato almeno quattrocento piante. Era attiva - come tanti altri botanici americani ed europei - nello scambio di semi ed esemplari della flora del Nuovo Mondo. Jane Colden è stata la prima grande scienziata americana.

Reputazione internazionale. Jane Colden sposò il dottor William Farquhar nel 1759 e fino alla sua morte nel 1766 si occupò delle pulizie e dell'educazione dei figli. Ma la sua reputazione di grande botanica era stata stabilita anni prima a metà del 1750. Peter Collinson ha scritto a Linnaeus che Jane Colden “è forse la prima donna che ha studiato così perfettamente il tuo sistema. Merita di essere celebrata. " Lo scienziato della Carolina del Sud, il dottor Alexander Garden, ha scritto che Jane Colden "è grandemente padrona del metodo Linneo e lo coltiva con assiduità". Il suo lavoro sulla classificazione delle piante fu infine pubblicato in una rivista scientifica scozzese nel 1770.