Cochran, john

Cochran, john. (1730-1807). Ultimo direttore medico dell'esercito continentale. Pennsylvania. Nato il 1 ° settembre 1730 a Sadsbury, in Pennsylvania, John Cochran entrò in servizio britannico come compagno di chirurgo durante la Guerra dei Sette Anni. Cochran vide una grande quantità di azione, prendendo parte alla battaglia di Fort Oswego nel 1756, la cattura di Fort Frontenac da parte del colonnello John Bradstreet nel 1758, la sconfitta britannica a Fort Ticonderoga nel 1758 e la campagna del generale Jeffrey Amherst sul Lago Champlain nel 1760. fine della guerra Cochran era uno specialista non solo nel trattamento delle ferite, ma anche nell'inoculazione. Dopo aver stretto amicizia con Philip Schuyler durante la guerra, Cochran si stabilì e sposò la sorella di Philip, Gertrude Schuyler. Nel 1762 si trasferì a New Brunswick, New Jersey, e contribuì a fondare la New Jersey Medical Society nel 1766, diventandone il presidente nel 1769. Con lo scoppio della Rivoluzione, Cochran si offrì volontario. Era presente con il generale George Washington durante la traversata del Delaware e nei quartieri invernali a Morristown. Collaborò anche con William Shippen, Jr. nella preparazione dei piani che furono usati per riorganizzare il dipartimento medico dell'esercito dopo il 14 febbraio 1777. L'11 aprile 1777 fu nominato medico e chirurgo generale del dipartimento di mezzo, e il 6 ottobre 1780 divenne capo medico e chirurgo dell'esercito. Tra le centinaia di ferite gravi che ha trattato c'erano quelle del generale Lafayette (Joseph Paul Yves Roche Gilbert du Motier) nella battaglia di Brandywine e Benedict Arnold a Saratoga. Seguendo il traditore Benjamin Church e i dottori di Filadelfia John Morgan e William Shippen, il 17 gennaio 1781 salì al primo posto nel dipartimento medico dell'esercito e prestò servizio fino alla fine della guerra. In questa posizione è stato in grado di correggere molte delle inefficienze che ha deplorato con tanta veemenza.

Dopo la guerra Cochran si stabilì a New York City e nel 1790 il presidente George Washington lo fece nominare commissario per i prestiti. Dopo aver subito un ictus paralitico nel 1795 si ritirò a Palatine, New York, dove morì il 6 aprile 1807.