Cobb, You (1886-1961)

A partire dal 1905, Tyrus Raymond Cobb, soprannominato Georgia Peach, godette di una carriera da record di ventiquattro anni come major league baseball (vedi voce sotto 1900 - Sport e giochi nel volume 1) giocatore. Ha compilato una media di battuta a vita di 367, che non è mai stata e potrebbe non essere mai eguagliata. Ha segnato oltre .300 per ventitré stagioni consecutive. Cobb ha guidato la Lega americana colpendo dodici volte sorprendenti. Per decenni, ha detenuto il record della major league per il maggior numero di successi - 4,189, da quando è stato eclissato da Pete Rose (1941 -) - e il record della base rubata dell'era moderna - 892, da allora eclissato da Lou Brock (1939–) e Rickey Henderson ( 1958–). Nel 1936 fu il primo giocatore eletto nella Hall of Fame del baseball.

Tuttavia, la carriera e l'eredità di Cobb sono state macchiate dal suo temperamento vizioso e dal suo modo di giocare violento. Potrebbe essere stato brillante e inesorabilmente aggressivo sul campo di gioco, ma era disprezzato dai suoi compagni giocatori, inclusi i suoi compagni di squadra, per il suo comportamento privo di umorismo, la rigida formalità del sud e l'inclinazione a spingere gli interni senza motivo.

Forse la chiave per capire Cobb è il suo rapporto con suo padre William, che desiderava che suo figlio diventasse un medico, un avvocato o un militare, piuttosto che un giocatore di baseball professionista. Il fatto che William sia stato ucciso, accidentalmente o meno, da un'esplosione di fucile sparato da sua moglie Amanda alla vigilia del debutto in Major League di Ty ha solo aggiunto carburante alla personalità esplosiva di Cobb.

Ty Cobb è stato uno dei primi sostenitori della sindacalizzazione dei giocatori di baseball ed è stato un oppositore vocale della clausola di riserva, che vincolava un giocatore per la vita alla squadra che possedeva il suo contratto. In pensione, ha anche sostenuto ex giocatori di baseball impoveriti. Ma ha continuato a litigare con gli altri nel gioco. Quando morì nel 1961, nessuno dei rappresentanti della Major League di baseball - e solo tre giocatori di baseball della sua epoca - si prese la briga di partecipare al suo funerale.

—Rob Edelman

Per maggiori informazioni

Jacobs, William Jay. Hanno plasmato il gioco: Ty Cobb, Babe Ruth, Jackie Robinson. New York: Figli di C. Scribner, 1994.

Potenza, Norman L. Ty Cobb. New York: Chelsea House, 1993.

Il sito Web ufficiale di Ty Cobb.http://www.cmgww.com/baseball/cobb/index.html (accesso a dicembre 14, 2001).