Clan

clan. La parola gaelica clann significa principalmente bambini, ma era anche usata come sinonimo di tipo nord or sottile per descrivere un gruppo familiare di quattro generazioni da un antenato maschio comune. I clan sono indicati durante il regno di Davide I (1124–53) nel Libro dei cervi, dove ci sono riferimenti alle spiagge dei clan Morgan e Canan. Un toiseach era un funzionario reale, quindi in questi casi il posto doveva essere diventato ereditario. I Mackintoshes sono Clann an Toiseach, letteralmente "i figli di toiseach". Nella chiesa celtica le posizioni ecclesiastiche potrebbero diventare ereditarie, motivo per cui il clan Macnab è in gaelico Clan an Abba "i figli dell'abate".

I clan Canan e Morgan non sono sopravvissuti. Nemmeno i due clan Chattan e Kay, che hanno risolto una controversia inviando 30 uomini ciascuno a combattere a Perth prima di Robert III nel 1397. Il flusso continuo, l'ascesa e la caduta costanti sembrano essere stati tipici dei clan scozzesi. Tuttavia, si può sostenere che i clan classici delle Highlands e i clan di confine molto più piccoli, erano solitamente formati da una fusione di giurisdizioni feudali con legami di parentela (reali o immaginari). Il feudalesimo scozzese, a differenza del feudalesimo irlandese, fu assimilato presto nella tradizione gaelica. La maggior parte dei clan delle Highland erano in origine comunità gaeliche su cui si innestavano strutture feudali. Alcune di queste comunità nell'ovest erano originariamente norrene. Soprattutto nella provincia di Moray, c'erano anche gruppi feudali che adottarono il clan. Tali erano i Fraser, i Chisholm, i Grants e i Rosses, come anche gli Inneses, i Gordons, gli Stewart, i Sinclair e i Clan Menzies.

Dal feudalesimo un capo clan ottenne il concetto di proprietà assoluta della terra e il sistema di successione per primogenitura. Le eredi femminili, o la tutela da parte di un superiore di un minore maschio, potevano minacciare l'identità tribale che era l'altra faccia della medaglia del clan. Il controllo del matrimonio di un'ereditiera femminile da parte dei rami cadetti della casa principale e l'ufficio di tutore o tutore all'interno del clan erano risposte parziali. La parentela era in gran parte falsa per la maggior parte di un clan, che iniziò a usare i cognomi solo molto tardi. I cadetti del capo, che tenevano le proprietà in cambio o in affitto a condizioni generose, in cambio del servizio militare, erano il nucleo di un clan e la loro moltiplicazione il suo solito modo di espansione.

Dopo la decadenza della signoria delle Isole nel 1493, il clan Donald divise in clan MacDonald più piccoli, tre grandi clan imperialisti dominarono la storia delle Highland, grazie al sostegno della corona, di cui erano agenti. Questi erano i Gordon nel nord-est, i Mackenzies nelle Highlands settentrionali e nelle Ebridi e il Clan Campbell a ovest. I clan di confine di lingua scozzese come Scott, Nixon e Maxwell divennero obsoleti dopo che l'unione regale del 1603 rimosse la loro funzione di difesa. I clan delle Highland divennero profondamente diffidati dopo un secolo di sanguinosi interventi nella politica delle Lowland tra il 1644 e il 1746. Dopo l'ultima ribellione giacobita, la legislazione li distrusse efficacemente come unità militari, giurisdizionali e culturali. L'economia di mercato e le autorizzazioni completarono il lavoro nel XIX sec.

Bruce Philip Lenman