Cereali, produzione di

Cereali, produzione di. Nella maggior parte del mondo, la parola "cereale" si riferisce ai chicchi o ai semi delle erbe dei cereali. Negli Stati Uniti, tuttavia, all'inizio del XX secolo ha assunto l'ulteriore significato di "cereali per la colazione" perché i prodotti a base di cereali erano fortemente pubblicizzati come cibo per la colazione. Non era sempre stato così in America. Prima della fine del diciannovesimo secolo, gli americani avevano preferito mangiare carne di maiale, pancetta e lardo a colazione. A quei tempi la maggior parte degli americani lavorava dall'alba al tramonto dopo un duro lavoro fisico e le proteine ​​del maiale e della pancetta e le calorie del lardo aiutavano a mantenere la forza muscolare e fornivano energia. I primi coloni che non potevano permettersi carne o strutto mangiavano il porridge (avena bollita).

La formazione dei primi produttori di cereali per la colazione

La rivoluzione nelle abitudini alimentari americane che divenne un'industria multimiliardaria iniziò ad Akron, Ohio, nel 1854, quando l'immigrato tedesco Ferdinand Schumacher iniziò a macinare l'avena con un mulino a mano nel retro del suo negozio e vendendo i risultati come farina d'avena, suggerendo che essere usato come sostituto del maiale a colazione. Ciò non ha impedito alle persone di far cadere cucchiaiate di strutto nella farina d'avena, ma la comodità della preparazione l'ha resa popolare. Nel 1860 un movimento di cibi salutari pubblicizzava la farina d'avena come più salutare delle carni. Schumacher chiamava la sua attività in crescita la German Mills American Oatmeal Company; nel 1877 adottò l'ancora familiare marchio Quaker, che divenne uno dei simboli di maggior successo nella storia. Voleva allontanarsi dall'idea dell'avena come cibo per i cavalli e l'adozione del simbolo quacchero si legava bene agli aspetti religiosi fondamentalisti del movimento per la salute alimentare. Nel 1888 la sua azienda si fuse con la Oatmeal Millers Association per diventare la American Cereal Company. Nel 1901 la società cambiò nome in Quaker Oats Company.

Un altro imprenditore di successo fu Henry Perky, che nel 1893 iniziò a commercializzare il grano sminuzzato, il primo dei cereali freddi; la sua Shredded Wheat Company fu acquistata nel 1928 dalla National Biscuit Company (abbreviata Nabisco). Negli anni 1890, William H. Danforth rilevò la Robinson Commission Company e, con il nome commerciale Purina, l'azienda produsse una linea di prodotti alimentari per animali di grande successo e un cereale integrale per le persone. Nel 1890 i cereali erano pubblicizzati come alimenti che rendevano le persone più sane, prolungandone persino la vita, e i centri benessere che includevano trattamenti medici, trattamenti pseudoscientifici per i mali e diete speciali erano popolari. La Robinson Commission Company e i centri benessere Dr. Ralston si fusero per formare Ralston-Purina, che durante gli anni 1890 era uno sbocco per introdurre gli americani agli alimenti per la colazione Purina.

Nel Michigan, il dottor John H. Kellogg ha sperimentato modi per preparare cibi vegetariani sani per i pazienti nella sua clinica medica, l'Adventist Battle Creek Sanitarium. All'inizio degli anni 1890, lui e suo fratello William K. Kellogg avevano sviluppato un processo in base al quale i chicchi di grano venivano schiacciati e poi cotti in fiocchi. Nel 1899, John Kellogg fondò la Sanitas Nut Food Company di Kellogg, ma la sua attenzione limitata alla produzione di alimenti solo per i pazienti si rivelò frustrante per suo fratello minore. Nel 1895 i fratelli scoprirono come fare i fiocchi di mais, che vendevano per corrispondenza. I fiocchi di mais erano popolari e nel 1906 William Kellogg lasciò suo fratello per fondare e gestire la Battle Creek Toasted Corn Flake Company. Nel primo anno di attività dell'azienda, ha venduto 175,000 casse di corn flakes. Ben presto cambiò il nome dell'azienda in WK Kellogg Company e il prodotto fu chiamato Kellogg's Corn Flakes.

Tra i tanti concorrenti che sorsero per rivaleggiare con Kellogg c'era CW Post, che nel 1895 aveva inventato Postum, una bevanda a base di cereali destinata ad essere un sostituto del caffè. Nel 1897 creò il cereale per la colazione Grape-Nuts. Nel 1904 Post introdusse un cereale da colazione di mais in fiocchi che chiamò Elijah's Manna, che in seguito cambiò in Post Toasties. Quando Post morì nel 1914, la sua Postum Cereal Company iniziò una serie di fusioni che portarono alla General Mills Company nel 1928.

Espansione e spostamento dei mercati

Sia William Kellogg che Post erano esperti di marketing, puntando la loro pubblicità su adulti impegnati che volevano qualcosa di facile e veloce da preparare per la colazione; i fiocchi di mais divennero i loro prodotti più popolari. Fino al suo ritiro nel 1946, Kellogg è stato un inarrestabile innovatore. Nel 1928 introdusse Rice Krispies, i cui suoni scoppiettanti ne aumentarono la popolarità. La sua azienda ha anche introdotto rivestimenti in cera per scatole di cereali, contribuendo a mantenere asciutto il cereale secco e ad allungarne la durata. La Quaker Oats Company ha rapidamente ampliato il proprio mercato negli anni '1920. Nel decennio ha introdotto il grano soffiato e il riso; il processo di produzione prevedeva la cottura a vapore del grano sotto pressione e l'esplosione delle pistole. A partire dal 1924, James Ford Bell usò celebrità per commercializzare Wheaties, concentrandosi infine su atleti come la star olimpica Johnny Weissmuller per rendere Wheaties "la colazione dei campioni". Nel 1937 la General Mills introdusse un nuovo cereale soffiato, Kix.

Fu solo alla fine degli anni '1940 che i cereali per la colazione ebbero tempi duri. I medici dicevano ai loro pazienti che uova, pancetta e patate erano la colazione più sana e, di conseguenza, gli adulti compravano meno cereali. Kellogg's e General Mills hanno compensato prendendo di mira i bambini come consumatori. Il nuovo slogan di Kix era: "Kix are for kids!" Kellogg's ha introdotto i fiocchi di zucchero glassato e presto i concorrenti hanno seguito l'esempio con i cereali pre-zuccherati.

I produttori di cereali hanno concentrato la loro pubblicità sui programmi televisivi per bambini; ad esempio, Post pubblicizzato su Furia, spingendo il suo dolce cereale Raisin Bran (introdotto nel 1942). Durante gli anni '1960 i sondaggi indicavano che i bambini prendevano molte delle decisioni su quale cibo mangiare nelle case americane, incoraggiando i commercianti di cereali a concentrarsi ancora di più sugli annunci pubblicitari durante i cartoni animati e nelle ore in cui i bambini probabilmente guardavano la televisione.

All'inizio degli anni '1980 il governo federale ha intentato una causa contro Kellogg's, General Mills e altri per aver formato un trust che monopolizzava il mercato dei cereali per la colazione. Per alcuni anni i profitti dell'azienda diminuirono, ma nel 1982 la causa fu abbandonata. I produttori di cereali si sono trovati in un mercato guidato dalle stesse forze che avevano guidato il mercato alla fine del XIX secolo. Uova e pancetta sono state condannate dai medici per avere troppo colesterolo e gli americani si sono rivolti al "cibo salutare". Gli alimenti arricchiti con vitamine sono stati sviluppati non solo per la colazione ma anche per gli spuntini e il termine barretta di cereali era associato a snack gommosi, a base di cereali e cereali. La parola zucchero è scomparsa dalle etichette poiché i produttori di cereali si rivolgevano ancora una volta agli adulti che desideravano diete sane. Nel 2002 il mercato dei cereali era diviso quasi equamente tra cibo commercializzato ai bambini e cibo commercializzato agli adulti, e gli additivi destinati a prevenire la malnutrizione tra le persone a dieta erano stati inclusi nei cereali per adulti.

Bibliografia

Johnston, Nicholas. "Bowled Over: scavare per un cucchiaio di storia dei cereali." Il Washington Post 30 aprile 2001.

Signore, Lewis J. "Fitness Food fa buoni affari". US News and World Report 100 (20 gennaio 1986): 69.

Martin, Josh. "Un affare molto sano". Mondo finanziario 155 (15 aprile 1986): 40.

Park, Youngmee K., et al. "Storia della fortificazione dei prodotti a base di cereali negli Stati Uniti". Nutrizione oggi 36, no. 3 (maggio 2001): 124.

Sebrell, W. Henry. "Un cinquantesimo anniversario: arricchimento di cereali". Nutrizione oggi 27, n. 1 (febbraio 1992): 20-21.

Food and Drug Administration degli Stati Uniti. "Vendere cereali ad alto contenuto di fibre". Consumatore FDA 21 (settembre 1987): 6.

Contro Kirk H.Beetz