Cene congelate

Dagli anni '1930 ad oggi, le cene congelate hanno permesso alle persone affamate, che non hanno il tempo o le capacità culinarie di preparare pasti nutrienti, di inserire comodamente le lattine di alluminio nel forno (e, più tardi, i vassoi di plastica nel microonde) e presto di cenare su pollo, roast beef o maccheroni e formaggio. Se questo "pasto istantaneo" che ne risulta non è una delizia per buongustai e non è salutare come un pasto ben bilanciato cucinato in casa, almeno è bollente.

Le cene surgelate furono commercializzate per la prima volta alla fine degli anni '1930, ma divennero molto popolari negli anni dopo la seconda guerra mondiale (1939-45), quando la vita americana divenne più frenetica. Le donne in particolare, che tradizionalmente preparavano i pasti quotidiani della famiglia, ora si occupavano di altre attività fuori casa. Stavano portando i loro figli da e verso Little League (vedi voce in 1930 - Sport e giochi nel volume 2) giochi o musica e danza (vedi voce sotto 1900 - Il modo in cui vivevamo nel volume 1) classi. Alla fine, stavano entrando nel mondo del lavoro come risultato di una combinazione del movimento femminista della fine degli anni '1960 e di un'economia in cambiamento che spesso richiedeva alle donne di aggiungere uno stipendio aggiuntivo al conto bancario di famiglia. In quanto tale, i pasti elaborati e cucinati in casa divennero un lusso e l'invenzione e l'evoluzione della cena congelata furono prima una manna dal cielo e poi un fenomeno culturale che rivoluzionò la vita domestica americana.

Gli alimenti congelati devono essere congelati rapidamente; il congelamento lento provoca danni irreversibili alla struttura molecolare del materiale organico, rendendolo immangiabile una volta scongelato. Clarence Birdseye (1886-1956), il cui impero dei cibi surgelati porta il suo nome, fu il primo a sviluppare il processo di congelamento rapido. Ha impiegato due formule, una che coinvolge la vaporizzazione di ammoniaca e l'altra una soluzione fredda di clorato di calcio. Birdseye inizialmente congelò rapidamente verdure, pesce e frutta nel 1924. I primi prodotti che portavano il nome della sua azienda, Birds Eye, furono carne, pesce, spinaci, piselli, lamponi e ciliegie. Furono commercializzati nel 1930. Più tardi nel decennio, General Foods iniziò a vendere pasti congelati su base limitata. Molti consumatori inizialmente consideravano tali articoli inferiori ai prodotti alimentari freschi. Inoltre, meno della metà di tutte le famiglie americane all'epoca era dotata di elettricità frigoriferi (vedi voce sotto 1910s — The Way We Lived nel volume 1) o ghiacciaie.

Durante l'era del secondo dopoguerra, la classe media americana si stava espandendo, i frigoriferi erano in abbondanza e l'industria dei cibi surgelati esplose. Swanson iniziò a vendere torte surgelate di pollo e manzo nel 1951. Quattro anni dopo, l'azienda fu commercializzata in massa "Cene TV" (vedi voce sotto gli anni '1950 - Cibo e bevande nel volume 3), così chiamati perché non erano necessariamente mangiati in sala da pranzo, ma erano spesso collocati su "vassoi TV" e consumati durante la visione televisione (vedi voce sotto gli anni '1940 - TV e radio nel volume 3). La prima cena in TV, venduta a circa $ 1, era una cena a base di tacchino che includeva sugo, piselli, patate e pane di mais. Mentre Birds Eye si specializzava in prodotti surgelati individuali, altre società, come Stouffer's, Banquet e On-Core, si unirono al carro dei fast food. Le cene venivano persino commercializzate in confezioni che somigliavano a un televisore. Nel 1972, Swanson ha lanciato la sua linea "Hungry Man Dinner", che comprendeva porzioni più grandi di carne e patate. Negli ultimi decenni, una gamma di articoli congelati, tra cui pizza (vedi voce sotto 1940 - Cibo e bevande nel volume 3), torte, crostate, cucina etnica, prodotti dietetici e contorni divennero disponibili anche.

Nel 1955, gli americani acquistarono 70 milioni di cene surgelate. Nel 1960 il numero era salito a 214 milioni. Nel 1994 erano 2 miliardi. L'American Frozen Food Institute ha riferito che nel 2001, gli antipasti surgelati erano tra le prime dieci cene più servite nelle case americane e che le vendite al supermercato di cene congelate avevano raggiunto i 5.3 miliardi di dollari.

—Rob Edelman

Per maggiori informazioni

"Meglio delle cene in TV?" Consumer Reports (Marzo 1984): pp. 126–27, 170.

"Frozen Food Trends". American Frozen Food Institute.http://www.affi.com/factstat-trends.asp (accessed February 8, 2002).

Stern, Jane e Michael Stern. L'Enciclopedia del cattivo gusto. New York: HarperCollins, 1990.