Caucus politico delle donne nazionali

Caucus politico delle donne nazionali. Frustrati dall'opposizione legislativa all'Emendamento sulla parità dei diritti, nel 1971 Bella Abzug, Gloria Steinem, Shirley Chisholm e Betty Friedan hanno tenuto una conferenza organizzativa a Washington, DC, a cui hanno partecipato più di 320 donne di ventisei stati. Quella conferenza ha portato alla formazione del National Women's Political Caucus (NWPC), un'organizzazione nazionale, bipartisan, di base dedicata ad aumentare il numero di donne a tutti i livelli della vita politica. A quel tempo, c'erano 362 donne nelle legislature statali, rispetto alle 1,656 nel 2001, e 15 donne nel 92 ° Congresso, rispetto alle 72 nel 107 ° Congresso. Nel 1975, l'NWPC formò il Candidate Support Committee per dare i fondi della campagna alle candidate donne; è stato il primo comitato di azione politica a tale scopo. Un anno dopo l'NWPC organizzò la Coalition for Women's Appointments (CWA) specificamente per aumentare il numero di donne prochoice nelle posizioni di policy-making. Nel 1979, il numero di donne in tali incarichi era cresciuto del 10 per cento dalla formazione di CAW.

L'NWPC è stato determinante nel far nominare Geraldine Ferraro come candidata alla vicepresidenza democratica (1984), nel sconfiggere la nomina di Robert Bork alla Corte Suprema degli Stati Uniti (1987), facendo pressioni sul Congresso per consentire ad Anita Hill di essere ascoltata alla conferma della Corte Suprema degli Stati Uniti di Clarence Thomas udienze al Senato (1991), per ottenere Janet Reno (procuratore generale), Donna Shalala (segretaria per la salute e servizi umani) e Madeleine Albright (segretario di stato) nominate a livello di gabinetto (1993), nonché Ann Veneman (segretario dell'agricoltura), Elaine Chao (segretario del lavoro) e Gale Norton (segretario degli interni) nominati nel gabinetto Bush (2001).

L'NWPC identifica, recluta, forma e sostiene donne favorevoli alla scelta per le gare elettorali e per le posizioni politiche nominali. Nel frattempo, lavora per garantire l'uguaglianza a tutte le donne in tutti gli ambiti della vita.

Bibliografia

Freeman, Jo. Una stanza alla volta: come le donne sono entrate nella politica del partito. Lanham, Md .: Rowman e Littlefield, 2000.

Thomas, Sue e Clyde Wilcox, eds. Donne e cariche elettive: passato, presente e futuro. New York: Oxford University Press, 1998.

Christine E.Hoffman