Caso di spionaggio Ames

█ ADRIENNE WILMOTH LERNER

Veterano di 31 anni della Central Intelligence Agency, Aldrich "Rick" Hazen Ames è diventato famoso nel 1994 come la "talpa" (doppio agente) più pagata nella storia degli Stati Uniti. Ames ha guadagnato milioni di dollari (USA) per le informazioni che ha fornito al KGB sovietico, e successivamente all'intelligence russa, mentre era un impiegato di medio livello della CIA. Le informazioni che ha venduto al KGB includevano i nomi dei doppi agenti e operativi russi che lavoravano per gli Stati Uniti all'interno della comunità dell'intelligence sovietica, portando alla fine alla loro cattura, imprigionamento o esecuzione da parte delle autorità sovietiche. Ames era quindi uno dei doppi agenti più distruttivi a compromettere la sicurezza dei servizi di intelligence degli Stati Uniti.

Un decennio dopo la nascita di Ames nel 1941, suo padre, un professore universitario, ottenne un impiego come analista della CIA. Ames ha frequentato il college alla George Washington University, laureandosi in storia. Iniziò a lavorare per la CIA nel 1959 mentre era ancora uno studente, soprattutto a causa della posizione di suo padre lì.

La performance di Ames durante la sua carriera alla CIA è stata segnata dalla mediocrità. Ha continuato a essere promosso, ma non ha mai ottenuto l'accesso di routine al più alto livello di materiali classificati. Ames fece il suo primo accordo con i sovietici nell'aprile 1985, vendendo segreti della CIA per un pagamento iniziale di $ 50,000. Nello stesso anno, Ames fu mandato a Città del Messico per reclutare nuovi agenti. Una delle sue prime reclute fu una donna con cui aveva una relazione, l'addetta culturale colombiana Maria Del Rosario Casas. Ames sposò Casas nello stesso anno. Ha aiutato Ames nelle sue attività illegali.

La CIA trasferì Ames a Roma nel 1986, dove rimase fino al 1988 lavorando per la divisione di controspionaggio sovietico della CIA, vendendo allo stesso tempo segreti al KGB. Sebbene il lavoro di Ames fosse presumibilmente quello di reclutare agenti sovietici (dall'ambasciata a Roma) nella CIA, non riuscì a reclutare con successo un solo agente sovietico. Il suo lavoro, tuttavia, gli ha fornito i nomi degli informatori sovietici ed è stata questa informazione che ha venduto al KGB. Nel 1989, dopo il suo ritorno negli Stati Uniti, aveva guadagnato abbastanza soldi per pagare in contanti una casa da $ 540,000 ad Arlington, Virginia, un sobborgo esclusivo di Washington, DC, e altri $ 100,000 per i miglioramenti della casa. Ha detto ad amici e conoscenti che lui e sua moglie avevano ereditato denaro dalla sua famiglia in Colombia.

Nel 1991, Ames è stato trasferito alla divisione antidroga della CIA. Sebbene non avesse più accesso autorizzato alle informazioni che i suoi gestori russi avrebbero potuto desiderare, riuscì a rimanere sul libro paga rubando file di computer e altro materiale sensibile.

La CIA sospettava la presenza di una talpa nell'agenzia dal 1986, quando i primi due agenti sovietici traditi da Ames furono giustiziati. I sospetti crebbero ad ogni esecuzione e scomparsa di agenti sovietici alla fine degli anni '1980. La CIA era a conoscenza delle spese stravaganti di Ames già nel 1990. Ames ha superato i test della macchina della verità nel 1986 e nel 1991. Tuttavia, nel 1993, un'indagine congiunta tra il Federal Bureau of Investigation e la CIA ha ristretto un elenco di 200 sospetti a meno di 40, e poi fino ad Aldrich Ames. Nel maggio 1993, lanciarono il progetto "Nightmover", un'indagine penale sotto la giurisdizione dell'FBI incaricata di raccogliere prove contro Ames.

La compilazione di prove sufficienti per arrestare Ames e sua moglie con l'accusa di cospirazione ha richiesto quasi un anno. Oltre cento agenti dell'FBI, alcuni dei quali membri d'élite dello Special Services Group, hanno intercettato i cavi telefonici di Ames, hanno frugato nella sua spazzatura, hanno piantato un cavo nella sua Jaguar, installato una videocamera di fronte alla sua casa, lo hanno pedinato travestito da raccoglitori di rifiuti e addetti alla manutenzione del prato e tenevano la sua casa sotto sorveglianza quasi costante.

La grande svolta nel caso avvenne all'inizio di settembre 1993. Ames fu sentito parlare al cellulare con sua moglie. La conversazione includeva dettagli su un accordo in sospeso con agenti russi. Pochi giorni dopo, è stato visto vicino a quello che si supponeva fosse il segnale o il punto morto usato da Ames e dai suoi contatti russi. Il 15 settembre, l'FBI ha trovato una nota nel bidone della spazzatura di Ames che indicava che stava organizzando un incontro per ottobre. L'FBI ha quindi ottenuto un mandato per entrare nella casa di Ames. Mentre Ames e la sua famiglia erano via per un fine settimana all'inizio di ottobre, l'FBI ha perquisito la sua casa, trovando nel suo personal computer informazioni dettagliate sui siti di consegna e sui luoghi di incontro insieme a file di informazioni classificate della CIA che Ames non aveva affari da portare a casa. Lo hanno seguito a Bogotà dove doveva incontrare il suo conduttore, Yuri Karetkin, ma non è riuscito a coglierlo in flagrante. Ames tornò a casa più ricco di $ 125,000.

Non è successo niente per quattro mesi. Sembrava che Ames si stesse abbassando. Alla fine, dopo aver rilevato un numero insolito di ufficiali dei servizi segreti russi in agguato nel quartiere di Ames, l'FBI si è preoccupato che i russi avessero immaginato che Ames fosse sotto inchiesta. Ames doveva andare a Mosca e l'FBI temeva che potesse disertare. L'FBI decise di agire, anche se non erano stati in grado di cogliere Ames che si incontrava effettivamente con il suo conduttore russo. Aldrich e Rosario Ames furono arrestati il ​​21 febbraio 1994 e accusati di spionaggio. Per impedire loro di fuggire dal paese, la coppia è stata trattenuta senza cauzione.

Il caso di spionaggio Ames, definito "calamità" dal Senate Intelligence Committee, resta uno dei casi più notevoli di doppio gioco nella storia degli Stati Uniti. Il caso è notevole non solo perché Ames ha fatto così tanti soldi vendendo segreti della CIA e per l'enorme quantità di informazioni che ha venduto, presumibilmente compromettendo oltre un centinaio di operazioni segrete, ma anche perché Ames è rimasto inosservato per così tanto tempo. Il caso ha provocato un'indagine da parte del Senato sulle procedure di controspionaggio presso la CIA e richieste da parte del Congresso e del pubblico per una riforma radicale dell'agenzia. A seguito del rapporto del Senate Intelligence Committee, sono state istituite alcune piccole riforme per evitare la possibilità di un'altra violazione della sicurezza.

Ames è stato condannato all'ergastolo senza possibilità di libertà condizionale. Per ottenere clemenza per sua moglie, Ames si è dichiarato colpevole di tutte le accuse mosse contro di lui.

█ ULTERIORI LETTURE:

LIBRI:

Nash, Jay Robert. Spies: A Narrative Encyclopedia of Dirty Deeds and Double Dealing from Biblical Times to Today. M. Evans, 1997.

Guarda anche

CIA (United States Central Intelligence Agency)
KGB (Komitet Gosudarstvennoi Bezopasnosti, Comitato per la sicurezza dello Stato dell'URSS)
Russia, intelligence e sicurezza
Hanssen (Robert) Caso di spionaggio