Case di campagna

case di campagna. La casa di campagna è stata il punto focale e il simbolo dell'ascesa della nobiltà e dell'aristocrazia nel periodo tra la Gloriosa Rivoluzione e la Prima Guerra Mondiale. Non aveva più significato militare. Non era un castello, non necessitava di fossati o torri di buccia, e non aveva fortificazioni, a meno che il proprietario alla fine del XVIII sec. aveva un gusto per il gotico finto e le merlature. Era abbastanza grande da ospitare la famiglia e i suoi dipendenti e lo stuolo di servi che li sosteneva. Idealmente potrebbe ospitare un numero considerevole di ospiti poiché spesso fungeva da quartier generale politico. Si trovava nel suo parco, con un lodge e un vialetto, in parte per dare privacy, in parte per impressionare o addirittura intimorire i visitatori. I requisiti minimi erano una grande sala da pranzo, buone stalle e una sala di ricevimento: le case più grandi correvano a lunghe gallerie, biblioteche, aranceti e laghi. Follie e accattivanti erano extra opzionali.

Country house non sembra il termine giusto per indicare le residenze Tudor. I grandi palazzi - Hatfield, Longleat, Burghley, Hardwick - erano un po 'troppo grandiosi: sono state suggerite "case prodigio". Molti degli altri erano modesti, spesso nel mezzo di un villaggio medievale, squallido piuttosto che pittoresco. I campi che circondavano i villaggi erano ancora, per la maggior parte, coltivati ​​in comune su un sistema a strisce, dando alla casa poco spazio proprio. Uno degli oggetti di recinzione del XVIII sec. era spesso per arrotondare un parco, eliminare un'intrusione irritante o deviare un sentiero. Fino al 18, la strada principale da Deptford a Woolwich passava proprio al centro della Queen's House a Greenwich.

La maggior parte della terra liberata dalla dissoluzione dei monasteri negli anni Quaranta del Cinquecento finì nelle mani della nobiltà e della nobiltà e molte delle tenute furono future case di campagna, tradendo le loro origini come abbazia di Woburn (Beds.), Abbazia di Newbattle (Lothian ) o il priorato di Hitchin (Herts.). Il periodo della grande costruzione seguì la Restaurazione nel 1540 e in particolare la Gloriosa Rivoluzione nel 1660. Buoni esempi del modesto XVII sec. le case padronali sono Washington Old Hall, a sud di Newcastle upon Tyne, e Woolbridge Manor (Dorset), dove Thomas Hardy fece trascorrere a Tess la sua sfortunata luna di miele. Su scala più grande sono Capheaton, Northumberland (1688), Milton, Oxfordshire (17) e Uppark, Sussex (1668–1670). Con Chatsworth, Derbyshire (1685), Castle Howard, Yorkshire (90), Stowe, Buckinghamshire (1687) e Mellerstain, Borders (1699) ci stiamo muovendo verso i palazzi.

Lo stile di vita all'interno delle mura dipendeva molto dalla ricchezza e dagli interessi del proprietario. Dopo il 1688, il Parlamento si riuniva ogni anno, di solito a novembre, ei membri non desideravano rimanere a Londra molto tempo dopo Pasqua. La stagione delle case di campagna era l'estate e l'inizio dell'autunno. I politici di spicco tenevano dei conclavi: Lord Temple tenne un "grande congresso" a Stowe nell'ottobre 1783 per un concerto di opposizione all'India Bill di Fox; i membri della contea coltivavano i loro vicini e proprietari liberi con cene, balli e gare, i piccoli nobili approfittavano delle serate leggere per visitare entro un raggio di 10 miglia o giù di lì. Sebbene la visione, in particolare per i vecchi, fosse un ritiro in campagna, c'erano molti, specialmente tra i giovani, che si annoiavano in campagna e si struggevano per la stagione londinese. Il comfort della casa dipendeva molto dalla qualità dei suoi servi. Augustus Hervey a Stowe nel 1765 "non ha mai visto una casa così grande così ben gestita ... serve ogni attenzione e rispetto". Ma Horace Walpole a Houghton, molto trascurato, nel 1773 trovò tre vecchi domestici ubriachi prima di colazione. Il problema di trovare servi affidabili ed economici divenne acuto nel tardo XIX secolo. ed è stato uno dei fattori che minano lo stile di vita delle case di campagna.

La metà del XVIII sec. era un'età di miglioramento. Un gran numero di case di campagna sono state ricostruite in stile classico e molti soldi sono stati spesi per abbellire i parchi. A Kedleston, Milton, Chippenham (Cambs.), Nuneham Courtenay e Wimpole, interi villaggi furono rimossi per dare maggiore privacy. Visitare i nuovi posti e ispezionare i miglioramenti è diventato il passatempo preferito e le donne delle pulizie hanno speso un soldo onesto mostrando ai turisti in giro quando la famiglia non era in residenza. Le disposizioni interne sono state rimodellate per dare una maggiore privacy e comfort di quanto esistesse nella casa semi-comunale di epoca medievale, con il suo grande salone. I gabinetti iniziarono ad essere installati alla fine del XVII sec. sebbene il progresso fosse lento.

Sebbene il XVIII sec. era il periodo di massimo splendore della casa di campagna, altre furono costruite nel XIX sec. come mai prima d'ora. Disraeli, che sorprendentemente divenne leader del Partito Tory, non aveva una casa di campagna e dovette prendere in prestito denaro dai Bentinck per acquistare Hughenden Manor nel Buckinghamshire. Sir William Armstrong, il re degli armamenti nord-orientale, si costruì uno straordinario rifugio di campagna a Cragside, sulle colline della Northumbria, dove l'eleganza lasciò il posto al comfort. La famiglia Rothschild copriva la valle di Aylesbury con grandi e riccamente decorate case di campagna: Aston Clinton (18), Mentmore (19–1840), Tring (1852), Ascott (4), Waddesdon (1873) e Halton (1874). La diffusione della rete ferroviaria ha reso più facile che mai visitare le case di campagna, soprattutto per il fine settimana.

Il declino nel tardo XIX sec. aveva una varietà di cause. I gentiluomini di campagna non dominavano più la politica, a Westminster o nella contea, e la casa di campagna perse la sua ragion d'essere come centro politico. La depressione agricola dopo il 19 colpì duramente l'interesse fondiario e per decenni la terra cessò di essere un investimento interessante. Il costo di gestione delle famiglie e delle proprietà aumentò proprio mentre i dazi sulla morte e le tasse discriminatorie cominciavano a farsi sentire. Anche se molte case di campagna sopravvivono, altre sono state trasformate in orribili parodie di grandezza passata e fungono da centri congressi, case di riforma, sedi di culto e persino fiere e parchi di divertimento.

JA Cannon