Cane Chang

Chang Chien (1853-1926) era un industriale cinese e riformatore sociale che si preoccupava principalmente di trovare un mezzo per rafforzare la nazione cinese in un momento in cui era minacciata dall'imperialismo straniero. Le sue riforme pragmatiche offrivano un'alternativa ai metodi politici degli altri.

Il 1 ° luglio 1853, Chang Chien nacque nella provincia di Kiangsu, nella Cina centrale. I suoi antenati erano stati a lungo agricoltori analfabeti. Suo padre, tuttavia, acquisì una certa istruzione e permise ai suoi figli di studiare per gli esami di servizio civile. Chang superò il primo di questi esami a tre livelli all'età di 15 anni relativamente. Ma poi la sua fortuna cambiò, perché nonostante i ripetuti tentativi non riuscì nel terzo e ultimo esame fino al 1894, quando aveva 41 anni. In quell'esame, tuttavia, fu classificato come il più alto, un riconoscimento che gli ha portato fama in tutta la nazione e gli ha promesso opportunità di salire alle più alte cariche nel governo.

In un'azione quasi senza precedenti per un tale riconoscimento agli esami, Chang rifiutò una carriera burocratica. Questo era proprio al momento dell'umiliante guerra della Cina con il Giappone, e Chang sapeva che la Cina poteva sopravvivere in un mondo di nazioni imperialiste solo se avesse intrapreso riforme interne. Tornò quindi nel suo distretto natale di Nantung vicino a Shanghai e iniziò la serie di riforme che sperava diventassero un modello per la nazione.

La più importante delle imprese di Chang fu il Dah Sun Cotton Mill, che iniziò la produzione nel 1899. La produzione di tessuti di cotone, utilizzando moderni metodi meccanici, era iniziata in Cina nel 1890, ma l'impresa di Chang si rivelò la più riuscita di tutti i cotonifici finanziati privatamente . Ciò è stato in parte il risultato della gestione esperta e paternalistica dello stabilimento di Chang e dell'alta qualità della fibra di cotone coltivata a Nantung. Entro i successivi 6 anni Chang ha anche fondato nell'area intorno a Nantung un mulino, un frantoio, una linea di navigazione, una distilleria e una filatura di seta.

Chang ha utilizzato i profitti di queste iniziative per avviare una serie di riforme sociali ed educative a Nantung. Ha stabilito un sistema di scuole, comprese due scuole normali, una scuola di agricoltura e una facoltà di medicina. Ha anche preso l'iniziativa di fondare istituzioni così diverse come una casa di fondazione, un laboratorio per poveri, una clinica medica, una casa per disabili, una scuola per ciechi, un museo, una biblioteca, una stazione meteorologica e un'opera. Casa. Molti di questi progetti sono stati finanziati interamente da Chang.

Una persona della reputazione e delle capacità di Chang fu inevitabilmente coinvolta nella politica. Era un consigliere di alti funzionari come Liu K'un-i, e in quel ruolo aiutò a impedire alle province della Cina centrale di partecipare alla disastrosa rivolta dei Boxer del 1900. Dopo una visita in Giappone nel 1903, Chang divenne un fervente sostenitore del costituzionalismo. Quando il governo Manchu istituì una serie di riforme che portarono al governo costituzionale nel 1908, Chang divenne un leader attivo nell'assemblea provinciale consultiva stabilita a Nanchino.

Chang non aveva favorito le attività dei rivoluzionari prima del 1911. Come molti riformatori costituzionali in Cina in questo momento, tuttavia, Chang acconsentì facilmente al rovesciamento della dinastia Ch'ing e all'istituzione di una forma di governo presidenziale. Durante i primi anni della repubblica prestò servizio nel nuovo governo come ministro delle industrie e poi ministro dell'agricoltura. Ha lavorato armoniosamente con il presidente Yüan Shih-k'ai, fino a quando Yüan ha tentato di affermarsi come imperatore nel 1915.

Durante la sua carriera Chang ha aderito ai valori tradizionali confuciani, ma è stato in prima linea nel movimento per importare la modernità in Cina. In contrasto con la maggior parte degli altri modernizzatori, come K'ang Yu-wei e Sun Yatsen, Chang ha cercato di evitare l'arena politica, credendo che le riforme più significative per rafforzare la nazione debbano essere impiantate a livello locale. Morì il 24 agosto 1926.

Ulteriori letture

L'unica opera su Chang in inglese è di Samuel C. Chu, Riformatore nella Cina moderna: Chang Chien, 1853-1926 (1965). Vedi anche Li Chien-nung, La storia politica della Cina, 1840-1928 (trad. 1956). □