Canale Panamal, edificio del

Dopo dieci anni di intensa costruzione, il 14 agosto 1914 il Canale di Panama fu ufficialmente aperto alla navigazione. Oltre a una moltitudine di sfide ingegneristiche, la costruzione del Canale di Panama sopravvisse alle turbolenze politiche e ai rischi ambientali. È considerato da molti storici uno dei più grandi successi ingegneristici del mondo. Guidato da un gruppo di ingegneri americani, il completamento del canale ha realizzato il sogno di una rotta marittima più breve tra gli oceani Atlantico e Pacifico.

Nel 1534 il re Carlo I di Spagna introdusse il concetto di canale centroamericano. Il governo spagnolo era ansioso di trovare una rotta marittima tra i due oceani che avrebbe permesso loro di spedire l'oro e l'argento estratti lungo la costa del Pacifico delle loro colonie sudamericane. I viaggi via terra verso i porti marittimi dell'Atlantico sono stati notevolmente ostacolati dal terreno montuoso e dai sentieri fangosi nella giungla. Il re ha commissionato uno studio dell'istmo della regione di Panama per determinare la fattibilità della costruzione di un passaggio d'acqua. Il governatore spagnolo locale, tuttavia, ha respinto il sondaggio e non è stato fatto nulla.

La scoperta dell'oro in California alla fine degli anni Quaranta dell'Ottocento ravvivò l'interesse per un canale tra gli oceani Atlantico e Pacifico. La corsa all'oro del 1840 stimolò una massiccia migrazione di coloni dalle regioni orientali e del Midwest degli Stati Uniti alla California. Molti di questi coloni viaggiarono via mare lungo la costa atlantica, attraversarono a piedi l'istmo di Panama e completarono il loro viaggio in California in nave lungo la costa del Pacifico. Lo slancio per un canale si intensificò quando il governo americano terminò una ferrovia attraverso l'istmo di Panama nel 1849.

A quel punto gli Stati Uniti e l'Inghilterra avevano già iniziato a esaminare le rotte per un canale in Nicaragua e Panama. Nel 1850 i due paesi firmarono il Trattato Clayton-Bulwer, che affermava che il canale non sarebbe caduto sotto il controllo di nessuno dei due paesi al suo completamento. Durante la guerra ispano-americana (1898) gli Stati Uniti riconobbero la necessità di una corsia marittima che permettesse alla sua flotta di passare dal Pacifico all'Atlantico. Gli Stati Uniti concentrarono i loro sforzi per ottenere il pieno controllo del canale proposto e convinsero l'Inghilterra a rinunciare alla loro richiesta firmando il Trattato Hay-Pauncefote nel 1901.

Il Trattato Hay-Herran del 1903 tra la Colombia e gli Stati Uniti ha dato agli Stati Uniti una striscia di terra larga 10 miglia attraverso l'istmo di Panama. In cambio, gli Stati Uniti pagherebbero 10 milioni di dollari e un pagamento annuale di 250,000 dollari al governo colombiano. Sebbene il Congresso abbia ratificato il trattato, il governo colombiano lo ha respinto nella speranza di ricevere un pagamento più elevato.

La sua recalcitranza fece arrabbiare molti imprenditori panamensi e i sostenitori del canale locale iniziarono una rivoluzione di successo contro la Colombia. Gli Stati Uniti, che avevano sostenuto indirettamente la rivoluzione, riconobbero immediatamente il nuovo governo e firmarono il Trattato Hay-Bunau-Varilla con la Repubblica di Panama nel 1904. Questo trattato includeva tutte le disposizioni che il trattato iniziale offriva alla Columbia, ma ha fornito agli Stati Uniti un contratto di locazione rinnovabile di 99 anni.

La costruzione del canale fu infatti iniziata nel 1882 da una compagnia francese guidata da Ferdinand de Lesseps, che nel 1869 aveva costruito con successo il Canale di Suez. Dopo sette anni di lavoro disastrosi, l'azienda è fallita. Malattie come la febbre gialla e la malaria hanno causato la morte di 22,000 lavoratori.

Vent'anni dopo gli Stati Uniti erano determinati a non ripetere i fallimenti di Lesseps. Sebbene agli Stati Uniti fosse stata concessa la proprietà della zona del canale nel 1904, la costruzione effettiva non iniziò per altri due anni e mezzo.

In questo intervallo, il colonnello William Gorgas (1854-1920) diede un contributo significativo ai futuri sforzi di costruzione migliorando la prevenzione delle malattie. Nel 1891 il dottor Ronald Ross, un chirurgo dell'esercito britannico, scoprì che alcuni tipi di zanzare trasmettevano la malaria attraverso i loro morsi. Una scoperta simile è stata fatta dal dottor Walter Reed, un chirurgo dell'esercito americano, che ha fatto risalire la fonte della febbre gialla al morso di un tipo specifico di zanzara. Il colonnello Gorgas, che era l'ufficiale sanitario capo dell'Avana, ha utilizzato queste nuove scoperte mediche per sviluppare procedure sanitarie dettagliate che hanno notevolmente migliorato la resistenza alle malattie tropicali. Gorgas ordinò che i terreni di riproduzione delle zanzare, come stagni, paludi e laghi, venissero drenati o coperti di olio per evitare che le uova della zanzara si schiudessero. Su tutti gli edifici sono state installate finestre e porte schermate. Quando la costruzione del canale iniziò nel 1906, la febbre gialla era stata eliminata da Panama. I metodi di Gorgas riuscirono anche a combattere la malaria, sebbene il processo fosse molto più lento rispetto alla sconfitta della febbre gialla. Nel 1914 solo sette lavoratori erano morti di malattia. Le linee guida del colonnello Gorgas e la ricerca medica su cui si basavano salvarono la vita di innumerevoli lavoratori e contribuirono a garantire il successo degli sforzi ingegneristici del canale.

Il presidente Theodore Roosevelt (1901-1909) istituì la Commissione del canale istmico per guidare il progetto di costruzione e nominò John F. Stevens come ingegnere capo della Commissione. Gli sforzi organizzativi del progetto sono stati estremamente impegnativi a causa della portata e delle dimensioni degli sforzi di costruzione. La Commissione ha reclutato lavoratori qualificati da tutto il mondo. Furono costruiti edifici per ospitare i lavoratori; furono costruite strutture per immagazzinare attrezzature pesanti di movimento terra, che venivano spedite nell'area da tutti gli angoli del globo. L'ampia zona del canale di dieci miglia ha istituito un governo con giurisdizione sulle proprie forze di polizia e sul proprio sistema giudiziario. Quando l'ingegnere capo Stevens si dimise dal progetto nel 1907, il presidente Roosevelt nominò il colonnello GW Goethals (1858-1928). Sotto il colonnello Goethals la direzione degli sforzi di costruzione si spostò da appaltatori indipendenti al Corpo degli ingegneri dell'esercito degli Stati Uniti.

La costruzione del canale lungo 40 miglia è durata dieci anni. Furono scavati duecentoquaranta milioni di metri cubi di terra, l'equivalente di terra necessaria per costruire 70 piramidi egizie. Sono state utilizzate più di 100 pale a vapore e migliaia di lavoratori sono sopravvissuti a frane, forti piogge e un terremoto. La costruzione del canale fu completata il 10 ottobre 1913, con un costo di 380 milioni di dollari. Il canale è stato ufficialmente inaugurato il 15 agosto 1914.

Nel 1964 il Congresso si dichiarò a favore dell'istituzione di un nuovo trattato per governare il controllo del canale. Le relazioni tra gli Stati Uniti e Panama furono scosse durante gli anni '1960, quando i panamensi espressero la loro rabbia per i termini iniziali del trattato di Panama con gli Stati Uniti. Si verificarono disordini e il risentimento anti-americano continuò a manifestarsi in tutto il Panama. Nel 1977 il presidente Jimmy Carter (1977-1981) firmò due trattati con il governo di Panama. Il 1 ° ottobre 1979, la zona del canale cessò di esistere come entità formale degli Stati Uniti e l'area fu restituita alle autorità civili panamensi. Gli Stati Uniti e Panama condividono il controllo sul canale stesso fino al 31 dicembre 1999, quando Panama diventa l'unico proprietario.