Camilo José Cela e Trulock

L'autore spagnolo Camilo José Cela y Trulock (nato nel 1916) era uno stilista di prosa di straordinaria abilità. È generalmente considerato la principale figura letteraria spagnola della generazione del dopoguerra civile.

Camilo José Cela è nato a Iria Flavia, in Galizia, dove gli antenati di suo padre, alcuni rinomati, alcuni di razza contadina, vivevano da generazioni. Sua madre era di origine inglese. Quando aveva 9 anni, la sua famiglia si trasferì a Madrid, dove in seguito Cela frequentò diverse scuole secondarie gestite da ordini religiosi, diplomandosi infine con un record indistinto. All'Università di Madrid ha studiato, a sua volta, medicina, arti liberali e legge, ma ha abbandonato tutti e tre i campi senza conseguire una laurea.

Nel 1942 il romanzo di Cela La famiglia di Pascual Duarte esplose sulla scena letteraria in Spagna. Dopo lo sconvolgimento della guerra civile, il romanzo spagnolo aveva quasi cessato di esistere. Baroja, Azorin e Pérez de Ayala avevano poco di nuovo da dire, e Unamuno e Valle Inclán erano morti entrambi nel 1936. La famiglia di Pascual Duarte, un po 'come quello di Albert Camus Lo straniero, apparso nello stesso anno, presenta un personaggio alienato che il destino sembra spingere a una violenza sfrenata. Le azioni violente del protagonista, che non possono essere completamente spiegate sociologicamente o psicologicamente, sono generalmente simboliche del caos senza speranza della Spagna del dopo guerra civile.

Questo romanzo ha introdotto il modo letterario spagnolo noto come tremendousism, uno stile neobarocco e neopicaresco, che si concentra sul violento e sul grottesco. Enorme è caratterizzato da una dizione stravagante e stridente rivolta al brutto, da battute di umorismo cupo e ironico, e dalla presentazione di personaggi irrazionali e alienati.

Dopo Casa di riposo (1943), basato sull'esperienza di Cela in un sanatorio per la tubercolosi, e Le nuove avventure e disavventure di Lazarillo de Tormes (1944; The New Fortunes and Disfortunes of Lazarillo de Tormes), Cela cambiò direzione e pubblicò The Hive (1950), che molti considerano il suo più grande romanzo. Nell'alveare della Madrid metropolitana più di 200 personaggi, tutti timorosi e soli, perseguono le necessità del cibo e del sesso. Il romanzo sottolinea la cupa impersonalità delle relazioni umane e la meschinità dell'esistenza dell'uomo.

Poiché Cela preferiva non sviluppare personaggi sostenuti nei suoi romanzi, si rivolse a un altro tipo di letteratura, il libro di viaggio. Il suo primo, Viaggio all'Alcarria (1948; Journey in the Alcarria), divenne un classico minore, e ne pubblicò molti altri. In questi libri l'autore come viandante percorre le strade di antiche regioni spagnole come l'Alcarria, cercando di scoprire il cuore della terra e del popolo spagnolo.

Cela ha anche scritto racconti brevi con notevole successo. Il suo Note di Carpetovetonic (1955) contiene penetranti istantanee di vita provinciale. Di questo tipo, il suo Il galiziano e la sua banda è un capolavoro minore. I talenti di Cela si prestavano anche alle novelette, tra le quali probabilmente le sue migliori Timoteo l'incompreso con Caffè degli artisti, incluso nel volume Mulino a vento (1956; Il mulino a vento).

Dopo il 1956 Cela visse con la moglie a Palma di Maiorca, dove curò la rivista letteraria Ruoli del figlio Armadans e ha continuato a scrivere una varietà di opere letterarie, nessuna delle quali, tuttavia, romanzi. Il risultato eccezionale di Cela fu la coltivazione di uno stile e di modi che esprimevano non solo la sua personalità originale e complessa, ma anche le preoccupazioni dell'uomo moderno. Dopo la morte del dittatore spagnolo Franco, Cela servì come delegato alla nuova convenzione costituzionale. Divenne anche un po 'noto per uno stile di vita elevato, guidando in tempi diversi una Rolls Royce, una Bentley e una Jaguar. In un'intervista all'epoca del suo ottantesimo compleanno, ha deriso il concetto di ispirazione come ingrediente necessario per gli scrittori. "Picasso ha detto una volta, non so se l'ispirazione esiste, ma quando arriva, di solito mi trova a lavorare." Quello che una persona deve fare è sedersi davanti a una pila di fogli bianchi, il che è di per sé terrificante. Non c'è niente di più spaventoso di una pila di fogli di carta bianchi e il pensiero che devo riempirli da cima a fondo, mettendo le lettere una dopo l'altra. "

Ulteriori letture

Ci sono due studi sul lavoro di Cela in inglese: Robert Kirsner, I romanzi e i viaggi di Camilo José Cela (1964) e David W. Foster, Forme del romanzo nell'opera di Camilo José Cela (1967).

Tra i siti Internet dedicati al lavoro di Cela c'è il sito in lingua spagnola gestito da La Fundación Camilo José Cela, che si trova a . L'intervista per l'ottantesimo compleanno citata sopra può essere trovata su . □