Calze di nylon

La calzetteria in tessuto trasparente è stata indossata dalle donne per secoli. Troppo leggere per proteggere una donna dal freddo e dal caldo sgradevole nella calura estiva, le calze non sono un indumento pratico; sono semplicemente un accessorio per rendere le gambe setose e lisce. Nylon (vedi voce sotto 1930 - Moda nel volume 2), un filato inventato dalla DuPont Company nel 1937, ha rivoluzionato le calze da donna. Calze di nylon mostrate al 1939 di New York Fiera mondiale (vedi voce sotto 1900 - The Way We Lived nel volume 1) ha creato scalpore, rendendo le calze disponibili in un tessuto trasparente, resistente e conveniente. Il nylon aveva l'aspetto di costose calze di seta, che molte donne non potevano permettersi.

Quando le prime calze di nylon arrivarono sugli scaffali di New York, l'anno successivo, in poche ore furono vendute più di 4 milioni di paia. Nel 1940 furono prodotte 672 milioni di paia di calze. Le vendite rimasero solide fino all'inizio della seconda guerra mondiale (1939-45), quando tutta la produzione di nylon fu convertita ad usi militari. Durante gli anni della guerra, le donne non hanno dimenticato le calze di nylon. Alcune giovani donne hanno usato matite per sopracciglia per tracciare linee lungo la parte posteriore delle gambe nude per simulare l'aspetto delle calze di nylon cucite. Con la fine della guerra furono nuovamente prodotte le calze di nylon. Ben presto lo spandex, un materiale elastico, è stato combinato con il nylon per creare calze ancora più attraenti che aderivano alle gambe.

La stilista britannica Mary Quant (1934–) ha rivoluzionato la moda femminile negli anni '1960 con lei mini-gonna (vedi voce sotto 1960 - Fashion nel volume 4). Le minigonne erano così corte che lasciavano intravedere le giarrettiere usate per reggere le calze. Le donne avevano bisogno di calze per coprire più gambe. Nel 1965, il primo paio di collant salutò le donne che erano stufi di cercare di nascondere i bottoni e le clip usati per reggere le calze convenzionali. Sebbene da allora gli orli siano cambiati molte volte, le donne hanno continuato a preferire i collant alle calze tenute da giarrettiere o corsetti. Le vendite di calze da donna hanno raggiunto 2.3 miliardi di dollari nel 1999, secondo The Hosiery Association.

—Sara Pendergast

Per maggiori informazioni

Efron, Edith. "Le gambe sono nude perché non possono essere trasparenti." New YorkTimes Magazine (24 giugno 1945): p. 17.

Handley, Susannah. Nylon: la storia di una rivoluzione della moda; Una celebrazione del design, dalla seta artistica al nylon e alle fibre pensanti. Baltimora: Johns Hopkins University Press, 1999.

The Hosiery Association.http://www.nahm.com (visitato il 1 febbraio 2002).