Čajkovskij, pietro

Čajkovskij, peter (1840–1893), compositore russo.

Peter Ilyich Tchaikovsky è nato a Votkinsk, in Russia. Suo padre lavorava come sovrintendente alle miniere di stato; sua madre, che era per metà francese, insisteva per assumere servi francesi per assistere suo figlio. Già da bambino Čajkovskij era introspettivo e nevrotico. All'età di tredici anni, la sua omosessualità era diventata evidente. A quattordici anni perse la sua unica vera amica, sua madre, a causa del colera. Non si sentiva vicino a nessuno dei suoi altri parenti, né era interessato a comunicare con nessuno dei suoi coetanei. Dopo un breve periodo come studente in una scuola di diritto statale, che disprezzava, ha lasciato per studiare con il compositore e pianista Anton Rubinstein, il fondatore del Conservatorio di musica di San Pietroburgo. Diversi anni dopo, ha accettato un'offerta per insegnare armonia ed è stato anche invitato da diversi paesi dell'Europa occidentale e meridionale ad apparire come direttore ospite nelle principali sale da concerto, così come nella sua base, il Conservatorio di Mosca. Si è dimesso dalla sua cattedra nel 1878.

Ciajkovskij era uno degli innovatori del romanticismo russo, ma considerava anche suo dovere introdurre il patriottismo e il nazionalismo russi nella sua musica. La sua vasta produzione comprendeva concerti per pianoforte e violino, opere corali, sinfonie, musica da camera e musica sacra. I suoi lavori più creativi erano in generi che includevano fantasie, aperture come "Romeo e Giulietta", opere corali e concerti per pianoforte e violino. Nell'Europa occidentale, la musica di Tchaikovsky fu ben accolta e in Russia era considerato il più romantico e patriottico dei compositori. I giganti letterari del suo tempo erano Fyodor Dostoyevsky e Leo Tolstoy, eppure esiste controversia sul fatto che Čajkovskij abbia mai fatto il tempo o avesse il desiderio di incontrarli.

Nel 1888 Čajkovskij fece un viaggio significativo a Lipsia, in Germania, per incontrare Edvard Grieg e Johannes Brahms. Ha anche visitato Londra, Parigi e Praga. I suoi lavori sulla Sinfonia n. 5 in mi minore divennero sempre più intensi ed emotivi, il che alimentò la sua disperazione nevrotica. Tuttavia, ha insistito per continuare i suoi viaggi. Andò negli Stati Uniti e in Inghilterra, dove gli fu conferito un dottorato onorario in musica a Cambridge.

I tentativi di Čajkovskij di mascherarsi da eterosessuale erano evidenti a tutti. L'unica donna che abbia mai amato veramente era sua madre. Ha trascorso una notte con Desire Artot, cantante e prima donna di una troupe italiana in visita, ma si è rifiutato di commentare. Negli anni 1870 visitò la Georgia e altri territori russi. Una sua ex studentessa, Antonia Milyukova, lo convinse a sposarla, ma il matrimonio non durò a lungo. A partire dal 1876 fu sovvenzionato dalla ricca vedova Nadezhda von Meck, che gli diede i mezzi per sopravvivere. Nel 1885 acquistò una casa a Maidanovo, vicino a Mosca e vi visse fino a un anno prima della sua morte.

Nonostante i suoi successi, le sue condizioni mentali peggiorarono e questo si aggravò quando Nadezhda von Meck smise di sostenerlo, sia finanziariamente che socialmente. A quel punto non aveva più bisogno dei suoi soldi, ma il danno psicologico era evidente. Sul letto di morte, ha ripetuto il suo nome più e più volte. Aveva appena completato la sua ultima sinfonia, il Pathetique, che considerava giustamente il suo capolavoro. Diversi storici hanno affermato che voleva avvelenarsi dopo essere stato presumibilmente accusato di coinvolgimento con un membro maschio della famiglia imperiale britannica.

Le opere principali di Tchaikovsky includono le opere Undine, 1869; Mazepa, 1884; Pathetique, 1893; Regina di spade, 1890; e Eugene Onegin, 1879; i balletti La suite Schiaccianoci, 1892; La bella addormentata, 1890; e Il lago dei cigni, 1877; le sinfonie n. 4 in fa minore, n. 5 in mi minore e n. 6 in si minore (Pathetique); il Concerto per pianoforte n. 1 in si bemolle minore; e la voce russa americanizzata "None but the Lonely Heart"; "Perché ho sognato te"; e "La Serenata di Don Juan"; così come musica da camera e strumentale.