C. j. camminatore

In qualità di produttore di prodotti per la cura dei capelli per donne afroamericane, Madame CJ Walker, nata Sarah Breedlove (1867-1919), divenne una delle prime donne milionarie americane.

Madame CJ Walker, chiamata Sarah Breedlove alla nascita, nacque il 23 dicembre 1867 a Delta, in Louisiana, da Owen e Minerva Breedlove, entrambi schiavi emancipati. I Breedloves lavoravano come mezzadri in una piantagione di cotone. All'età di sei anni Sarah rimase orfana e nel 1878, dopo il fallimento del raccolto di cotone e l'epidemia di febbre gialla, la giovane si trasferì a Vicksburg per vivere con la sorella Louvinia e per lavorare come domestica. Ha lavorato sodo sin da quando era molto giovane, ha sofferto di grande povertà e ha avuto poche opportunità di ottenere un'istruzione. Per sfuggire all'ambiente opprimente creato dal marito di Louvinia, Sarah sposò Moses McWilliams quando aveva solo quattordici anni. A diciotto anni diede alla luce una figlia di nome Lelia, ea vent'anni rimase vedova.

Sarah decise quindi di trasferirsi a St. Louis, dove lavorò come lavandaia e in altre posizioni domestiche per diciotto anni, si unì alla chiesa episcopale metodista africana di St. Paul e mise sua figlia nelle scuole pubbliche e nel Knoxville College. Sarah, che era a malapena alfabetizzata, era particolarmente orgogliosa dei risultati educativi di sua figlia.

Quando aveva circa trent'anni, Sarah era alle prese con la caduta dei capelli a causa di una combinazione di stress e prodotti per la cura dei capelli dannosi. Dopo aver sperimentato vari metodi, ha sviluppato una sua formula che le ha fatto ricrescere rapidamente i capelli. Raccontava spesso che dopo aver pregato per i suoi capelli, le era stata data la formula in sogno. Quando amici e familiari hanno notato come i capelli di Sarah sono ricresciuti, hanno iniziato a chiederle di duplicare il suo prodotto per loro. Ha iniziato a preparare la sua formula a casa, vendendola ad amici e parenti e commercializzandola porta a porta.

Con l'aiuto della sua famiglia e del suo secondo marito, Charles Joseph Walker, un giornalista che aveva sposato nel 1906 dopo essersi trasferita a Denver, iniziò a pubblicizzare un numero crescente di prodotti per la cura dei capelli. Ha anche adottato le iniziali e il cognome del marito come nome professionale, chiamandosi Madam CJ Walker per il resto della sua vita, anche dopo la fine del matrimonio. Il marito l'ha aiutata a sviluppare tecniche di marketing per corrispondenza per i suoi prodotti, solitamente tramite giornali di proprietà afroamericana. Quando la loro piccola impresa ebbe successo, con guadagni di circa $ 10 al giorno, Walker sentì che avrebbe dovuto continuare ad espandersi, ma suo marito riteneva che fosse troppo ambiziosa. Piuttosto che permettere ai desideri del marito di trattenerla, la coppia si separò.

L'attività di Walker ha continuato a svilupparsi, poiché non solo ha commercializzato i suoi prodotti per la cura dei capelli, ma ha anche istruito uomini e donne afroamericani nel loro utilizzo, reclutando un gruppo chiamato "Walker Agents". I suoi prodotti erano spesso usati in combinazione con un pettine di metallo che veniva riscaldato sul fornello e usato per lisciare i capelli molto ricci. Ha anche iniziato a produrre una crema per la pelle del viso. Il processo dei capelli era controverso perché molti pensavano che le donne afroamericane dovrebbero indossare i capelli in stili naturali piuttosto che tentare di cambiare la trama da ricci a lisci. Nonostante le critiche, i metodi per la cura dei capelli di Walker hanno guadagnato una crescente popolarità tra le donne afroamericane, che hanno apprezzato i prodotti progettati appositamente per loro. Ciò ha comportato un aumento dei profitti per l'attività di Walker e un numero crescente di agenti che hanno commercializzato i prodotti per lei porta a porta.

Lavorando a stretto contatto con sua figlia Lelia (che in seguito cambiò il suo nome in A'Lelia), Walker aprì una scuola per "culturisti dei capelli" a Pittsburgh, il Lelia College, che operò dal 1908 al 1910. Nel 1910 i Walker si trasferirono a Indianapolis, dove si trasferirono stabilito una fabbrica moderna per produrre i loro prodotti. Cominciarono anche ad assumere professionisti afroamericani che potevano dirigere vari aspetti delle loro operazioni. Tra i lavoratori c'erano dei tutor che aiutarono Walker a ottenere un'istruzione di base.

Walker ha viaggiato in tutta la nazione mostrando i suoi prodotti, reclutando venditori e professionisti e incoraggiando gli imprenditori afroamericani. I suoi giri includevano convegni di organizzazioni, chiese e gruppi civici afroamericani. Non contenta dei suoi successi domestici, Walker si è recata nei Caraibi e in America Latina per promuovere la sua attività e reclutare persone per insegnarle i metodi di cura dei capelli. Gli osservatori hanno stimato che l'azienda di Walker avesse circa tremila agenti per i quali Walker teneva convegni annuali in cui venivano istruiti sull'uso del prodotto, sulle tecniche di cura igienica e sulle strategie di marketing. Ha anche assegnato premi in denaro a coloro che hanno avuto più successo nella promozione delle vendite.

Su sollecitazione di A'Lelia, Walker acquistò una proprietà a New York City nel 1913, con la convinzione che una base in quella città sarebbe stata importante. Nel 1916 si trasferì in una lussuosa residenza cittadina che aveva costruito ad Harlem e un anno dopo in un'elegante tenuta chiamata Villa Lewaro che aveva costruito a Irvington-on-Hudson, New York.

Sebbene Walker e sua figlia vivessero in modo generoso, gestirono con cura ogni aspetto della loro attività, il cui quartier generale rimase a Indianapolis, e si dedicarono a numerose organizzazioni filantropiche. Secondo alcune voci, il primo marito di Walker è stato linciato. Forse è stato in parte per questo motivo che Walker ha sostenuto la legislazione anti-linciaggio e ha dato generosamente alla National Association for the Advancement of Colored People, volendo infine che l'organizzazione fosse la sua proprietà a Irvington-on-Hudson. I Walkers hanno generosamente sostenuto organizzazioni religiose, educative, di beneficenza e per i diritti civili.

Sebbene avvertita dai suoi medici che la sua vita frenetica stava danneggiando la sua salute, Walker non ha tenuto conto degli avvertimenti. Il 25 maggio 1919, all'età di 51 anni, morì di ipertensione. Il suo servizio funebre si è tenuto nella chiesa episcopale episcopale metodista africana di Madre Zion a New York City. La rinomata educatrice afroamericana Mary McLeod Bethune pronunciò l'elogio funebre e Walker fu sepolto al Woodlawn Cemetery nel Bronx. Sua figlia, A'Lelia, le successe come presidente della Madame CJ Walker Manufacturing Company.

Ulteriori letture

Non è disponibile alcuna biografia completa di Walker. Molti articoli, schizzi biografici e libri per ragazzi sono stati scritti su Walker (a volte chiamata signora), inclusi alcuni della sua bis-bisnipote, A'Lelia Bundles. Il libro per bambini di Bundles ha diritto Signora CJ Walker (1991). Altri libri per ragazzi sono Penny Colman, Madam CJ Walker: Building a Business Empire (1994); Marian Taylor, Signora CJ Walker (1993); e Pat McKissack, Madam CJ Walker: Self-Made Millionaire (1992). Schizzi biografici di Walker compaiono in opere di riferimento come il Dizionario della biografia americana, donne americane notevoli, donne americane nere notevoli, donne nere in America, e la Dizionario della biografia dei neri americani.