Butler, benjamin f.

Butler, Benjamin F. (1818–1893), generale e politico della guerra civile. Un importante avvocato democratico a Lowell, Massachusetts, il generale di brigata della milizia Butler ricevette il comando delle truppe dello stato nel 1861 per riunire i democratici alla causa dell'Unione. Dopo aver sollevato Washington tramite Annapolis, si assicurò Baltimora, fu promosso a maggiore generale al comando della Fortezza Monroe e guadagnò popolarità dichiarando schiavi fuggitivi usati dal nemico contro il contrabbando di guerra degli Stati Uniti. Ha perso la battaglia di Big Bethel, solo per recuperare le sue fortune partecipando al sequestro di Fort Hatteras da parte della marina.

Nell'aprile 1862, Butler accompagnò l'ufficiale di bandiera David Farragut nel sequestro di New Orleans, una città in cui dimostrò la sua agilità come amministratore. Sebbene mantenne l'ordine e prevenisse un'epidemia di febbre gialla, i meridionali lo chiamarono "Bestia" perché impiccò una confederata che aveva abbattuto la bandiera americana e emesso l'ordine generale n. 28 minacciando di trattare le donne che insultavano i suoi soldati come "donne del città che esercita la loro professione. " Voci di corruzione e polemiche con consoli stranieri lo hanno indotto a essere richiamato a dicembre. Nel 1863 gli fu dato il comando del Dipartimento della Virginia e del North Carolina, che esercitò nel suo solito modo controverso.

Nel 1864, guidando l'Esercito dei James contro Richmond dalla costa, Butler si trovò "imbottigliato" a Bermuda Hundred e subì una sconfitta a Drury's Bluff. Dopo aver fallito nel prendere Fort Fisher (Wilmington, North Carolina) a dicembre, è stato finalmente richiamato.

Dopo la guerra, Butler si dimostrò un arci-radicale membro del Congresso durante la Ricostruzione e un fermo sostenitore del presidente Ulysses S. Grant. Era un acuto critico di West Point. Eletto governatore democratico del Massachusetts nel 1882, si candidò come candidato di terzo partito senza successo per la presidenza nel 1884. La sua carriera militare fornisce un buon esempio dei punti di forza e di debolezza dei generali politici, mentre il suo campionato di truppe nere merita di essere ricordato.

Bibliografia

Hans L. Trefousse, Ben Butler: The South Called Him Beast, 1957.
Richard S. West, Jr., Lincoln's Scapegoat General: A Life of Benjamin F. Butler 1818–1893, 1965.

Hans L. Trefousse