Burnside, ambrose

Burnside, Ambrose (1824–1881), generale della guerra civile. Burnside si laureò a West Point nel 1847 e prestò servizio come ufficiale di artiglieria nella guerra del Messico. Si dimise nel 1853 per produrre il fucile a retrocarica che aveva inventato. Dopo che questa impresa fallì, George B. McClellan lo assunse per lavorare per la Illinois Central Railroad.

All'inizio della guerra civile, Burnside organizzò il primo reggimento di fanteria del Rhode Island. Promosso rapidamente a generale di brigata, guidò la campagna federale contro l'isola di Roanoke (febbraio 1862) e divenne un generale maggiore. Unendosi all'esercito del Potomac a luglio, Burnside ha combattuto nella battaglia di Antietam, dove la sua lenta traversata dell'Antietam Creek ha causato controversie storiche. Dopo la rimozione di McClellan in novembre, Burnside assunse con riluttanza il comando dell'Esercito del Potomac. La campagna infruttuosa di Fredericksburg diede a Burnside la reputazione di un uomo inadatto a comandare un esercito. Il suo trasferimento a Fredericksburg ha avuto un merito, ma un ringhio burocratico su ponti di barche, subordinati non cooperativi e i suoi ordini di battaglia sfocati hanno contribuito a una sconfitta sbalorditiva. È stato sollevato dal comando dopo la fallita "Marcia nel fango" sul fiume Rappahannock. In seguito ha difeso con successo Knoxville, Tennessee, contro un attacco confederato. Tornando ad est, Burnside comandò il Nono Corpo della Compagnia Overland. Il suo ruolo nella battaglia del cratere vicino a Pietroburgo ha provocato ulteriori polemiche. Dimettendosi verso la fine della guerra, Burnside rimase attivo negli affari e nella politica del Rhode Island.

Bibliografia

William Marvel, Burnside, 1991.
Gary W. Gallagher, ed., Decisione sul Rappahannock: cause e conseguenze della campagna di Fredericksburg, 1995.

George C. Rable