Brown bess

Brown bess. Il termine "brown bess" si riferisce a vari modelli di moschetti a pietra focaia a canna liscia, ad avancarica, di calibro 75 (il loro diametro in pollici) rilasciati per la prima volta alle truppe britanniche nel 1730. Prima del 1722, i colonnelli di ciascun reggimento contrattarono individualmente per le armi da fuoco rilasciate ai loro soldati. Nel tentativo di rimediare a questa mancanza di standardizzazione, il Board of Ordnance stabilì delle specifiche alle quali tutti i colonnelli erano tenuti ad aderire. Il Consiglio ha anche stabilito un nuovo sistema di fabbricazione in base al quale meccanismi di blocco, barili e altre parti metalliche sono stati fabbricati (generalmente a Birmingham), ispezionati, immagazzinati nell'armeria reale nella Torre di Londra e rilasciati, se necessario, agli armaioli londinesi per il montaggio in moschetti completi. La produzione completa di moschetti secondo il nuovo modello iniziò nel 1728 e due anni dopo furono emessi i primi moschetti del modello Long Land Service 1730. L'arma da fuoco aveva una canna rotonda lunga quarantasei pollici attaccata al calcio di noce da quattro perni e una vite attraverso il codolo, una bacchetta di caricamento di legno tenuta sotto la canna da quattro corti cilindri di ottone chiamati tubi, un capocorda alla volata del canna per contenere un attacco da quattro pollici che trasportava una baionetta da diciassette pollici; un meccanismo di sparo a pietra focaia con una piastra di blocco a forma di banana e mobili assortiti anch'essi in ottone.

L'origine del soprannome "brown bess" per questa arma da fuoco e per i modelli successivi, usati per la prima volta nella stampa nel 1785, è oscura. "Marrone" può derivare dal processo di decapaggio acido che ha conferito alla botte un colore marrone. Oppure può derivare dal colore marrone scuro naturale del fondo in noce; in precedenza, le scorte di moschetti inglesi erano dipinte di nero. "Bess" può riferirsi a una forma diversa di arma da fuoco precedentemente utilizzata, o essere la controparte femminile di un braccio con asta chiamato "brownbill". Oppure i soldati possono aver coniato questo termine di affetto per onorare l'unico compagno che un combattente dovrebbe, o potrebbe aspettarsi, di avere.

Varie modifiche furono apportate ai modelli successivi del moschetto Land Service nel 1742 e 1756, la più importante delle quali fu l'introduzione della bacchetta di caricamento in acciaio nel 1756. Dopo il successo dell'introduzione dei moschetti Sea Service Pattern 1757 che furono fabbricati con canne più corte ( trentasette pollici e quarantadue pollici), il Consiglio ha approvato una nuova canna lunga quarantadue pollici per il moschetto Short Land Service Pattern 1768, emesso per la prima volta come braccio di fanteria britannico standard nel 1769. Moschetti per servizio di terra lunga, che continuarono in produzione limitata fino al 1790, furono le principali armi da fuoco utilizzate dall'esercito britannico in Nord America fino al 1777 e nelle unità lealiste fino alla fine della guerra. Senza la baionetta da una libbra e quattordici pollici, il moschetto del servizio di terra pesava dieci o undici libbre. Il proiettile rotondo di piombo è rimasto standardizzato al calibro .75 per tutta la durata del progetto di terra lunga. Il proiettile pesava circa un'oncia, circa quattordici e mezzo per libbra. (Il modello del servizio terrestre fu copiato dalla Compagnia delle Indie Orientali affinché i moschetti armassero le sue truppe in India, con una canna accorciata a trentanove pollici, ma quest'arma non era una vera bess marrone.)

Un totale di 218,000 moschetti dei servizi terrestri furono fabbricati in Gran Bretagna nel corso della guerra. Almeno altri 100,000 furono realizzati da appaltatori a Liegi e in varie città tedesche dopo il 1778, quando la Gran Bretagna entrò in guerra contro la Francia e la richiesta di armi da fuoco aumentò notevolmente.