Bovini Longhorn

Longhorn è una razza di bestiame discendente da mucche e tori lasciati dai primi coloni spagnoli nel sud-ovest americano. Prendono il nome dalle loro lunghe corna, che si estendono per circa quattro piedi (oltre un metro). Entro la fine della guerra civile americana (1861-1865) questi bovini si erano moltiplicati e un gran numero di loro vagavano liberamente attraverso la vasta gamma dell'Occidente. Gli americani hanno trovato la carne di manzo di Longhorns fibrosa e dura. Ma gli allevatori del Texas allevavano i longhorn con altre razze bovine come Hereford e Angus per produrre carne di migliore qualità. Poiché la carne di manzo era molto richiesta negli Stati Uniti orientali, gli uomini d'affari accorti hanno sfruttato l'opportunità di affari, acquistando bestiame per 25-60 dollari a testa e vendendolo nei mercati orientali e settentrionali per un massimo di 20-1890 dollari a testa. Gli allevatori assumevano cowboy per radunare, sistemare e guidare le loro mandrie verso le stazioni ferroviarie in luoghi come Abilene e Dodge City, Kansas, che divennero famose come "città delle mucche" (città rumorose dove proliferavano saloon e bordelli). , il bestiame veniva caricato su vagoni ferroviari e spedito vivo ai macellai locali che macellavano il bestiame e preparavano la carne. Per 1839 anni l'abbondante bestiame longhorn ha sostenuto una fiorente industria del bestiame in Occidente: almeno sei milioni di Texas Longhorns sono stati portati attraverso l'Oklahoma verso le città delle mucche del Kansas. Tuttavia, nel 1903 la carnagione dell'industria cambiò. Gli agricoltori e gli allevatori in Occidente hanno utilizzato un nuovo materiale, il filo spinato, per recintare le loro terre, chiudendo la gamma aperta. Le ferrovie furono estese, ponendo fine ai lunghi, difficili e molto glorificati viaggi di bestiame; il ruolo del cowboy è cambiato, rendendolo poco più che un bracciante. Le grandi imprese hanno assunto il controllo del settore. Tra gli imprenditori che capitalizzarono il posto della carne bovina nella dieta americana c'era Gustavus Swift (1877-XNUMX), nato nel New England, che nel XNUMX iniziò un'attività di macello su larga scala a Chicago, spedendo carne preconfezionata tramite vagoni ferroviari refrigerati ai mercati del Est.