Bound Brook, New Jersey

Bound Brook, New Jersey. 13 aprile 1777. Mentre gli eserciti di Sir William Howe e George Washington erano ancora nei quartieri invernali, gran parte del New Jersey settentrionale divenne una terra di nessuno. Ogni parte ha inviato pattuglie e gruppi di foraggiamento nell'area e ha cercato di tendere un'imboscata alle parti dell'altra parte. In una di queste occasioni una spedizione britannica di foraggiamento (composta da quasi ottomila uomini) spazzò l'area intorno a Brunswick. Mentre era lì, ha anche tentato di tagliare l'avamposto americano a Bound Brook, sette miglia a monte del Raritan. Charles Lord Cornwallis guidava una task force stimata in duemila britannici e tedeschi che si muovevano di notte contro il campo del maggiore generale Benjamin Lincoln. La forza totale americana era probabilmente di circa cinquecento uomini, per lo più dall'Ottava Pennsylvania e supportati da tre tre libbre del reggimento di artiglieria di Proctor (un'unità statale fino a diventare continentale in giugno) e alcune milizie. Sebbene sorpreso, Lincoln districò la maggior parte delle sue forze, ma il cavallo leggero nemico catturò i cannoni. Cornwallis si ritirò prima che Greene arrivasse con i rinforzi.

Knox ha stimato che gli americani hanno perso sei morti e venti o trenta catturati. Gli inglesi non sembrano aver perso nessuno. Mentre alcuni sospettavano che un contadino del quartiere avesse appreso la password e l'aveva data agli inglesi, la colpa principale della sorpresa era stata attribuita alla milizia, che avrebbe dovuto sorvegliare il Raritan, che era guadagnabile quasi in ogni punto. Si riteneva che Lincoln ei suoi uomini si fossero comportati bene. L'incidente ha spinto Washington a ridurre il numero e le dimensioni dei suoi avamposti. Non solo questo era uno sforzo per prevenire ulteriori attacchi a sorpresa, ma ha anche contribuito all'ammassamento di forze di Washington per contrastare meglio l'offensiva britannica anticipata.