Boivin, marie gillain

Considerata uno dei medici più importanti del suo tempo, l'ostetrica Marie Gillain Boivin (1773-1841) ha inventato strumenti medici, ha fatto scoperte anatomiche originali e ha scritto libri di testo di medicina che sono stati tradotti in diverse lingue e utilizzati da molti professionisti nel diciannovesimo secolo .

Come notato nel Dizionario biografico del Sito web di Matilda Joslyn Gage, Marie Gillain Boivin "è stata una delle più importanti ricercatrici mediche del diciannovesimo secolo". Oltre ad essere un'inventrice e una scrittrice rispettata in campo medico, Marilyn Bailey Ogilvie (nel suo libro Women in Science: l'antichità attraverso il diciannovesimo secolo,) ha descritto Boivin come un "esperto diagnostico".

Nei primi anni

Marie Boivin è nata Marie Anne Victorine Gillain nel 1773 a Montreuil, in Francia, appena fuori Parigi. È stata educata da suore il cui ordine religioso gestiva un ospedale a Étampes. Nel 1897 sposò Louis Boivin, un burocrate del governo. Avrebbero una figlia.

Addestrato per essere un'ostetrica

Boivin rimase vedova all'inizio del suo matrimonio. È diventata una studentessa della famosa e famosa ostetrica e ricercatrice medica, Marie-Louise Lachapelle presso l'Hospice de la Maternité, o Maison d'Accouchements. Boivin si è diplomata in ostetricia nel 1800. Dopo che sua figlia è rimasta uccisa in un incidente, si è trasferita a Versailles e ha praticato come ostetrica.

Ha lavorato negli ospedali per la maternità

Successivamente, Boivin è tornato a Parigi. È tornata all'Hospice de la Maternité come assistente di Lachapelle. Sarebbe rimasta lì per i prossimi 11 anni. Come notato in World of Invention, Boivin divenne nota per la sua "abilità e conoscenza, specialmente nei casi difficili; il chirurgo leader dell'epoca disse che aveva un occhio sulla punta di ogni dito".

Dopo una lite con Lachapelle, Boivin si è dimesso dall'Hospice de la Maternité e ha poi ricoperto incarichi in diversi ospedali. Ha accettato un lavoro a bassa retribuzione in un ospedale per madri non sposate. Divenne anche la direttrice di diversi ospedali, tra cui il General Hospital for Seine and Oise nel 1814, un ospedale militare temporaneo nel 1815, l'Hospice de la Maternité a Bordeaux e la Maison Royale de Santé. Ha anche rifiutato un'offerta di lavoro dall'imperatrice di Russia.

Scoperte in campo medico

Oltre a gestire questi ospedali, Boivin ha fatto scoperte mediche che hanno aiutato non solo le sue pazienti donne, ma anche i medici. Ha inventato un nuovo pelvimetro e uno speculum vaginale, che è stato utilizzato per dilatare la vagina ed esaminare la cervice. Le viene anche riconosciuto il merito di aver scoperto la causa di alcuni tipi di emorragie, nonché le cause di aborto spontaneo e malattie della placenta e dell'utero. È stata anche una dei primi medici a utilizzare uno stetoscopio per ascoltare il battito cardiaco fetale.

Ha scritto testi medici

Boivin ha condiviso le sue scoperte attraverso scritti rispettati. La sua prima scrittura importante è stata Arte dell'ostetricia pubblicato nel 1812. Veniva utilizzato sia dagli studenti di medicina che dalle ostetriche. Nel 1824 era alla sua terza edizione ed era stata tradotta in diverse lingue. L'opera ha ricevuto una lode dal consiglio generale degli ospedali cittadini di Parigi.

Boivin ha anche tradotto opere dall'inglese al francese. Il suo trattato, Una delle cause di aborto più frequenti e meno conosciute è stato insignito di una lode dalla Royal Society of Medicine di Bordeaux. Il Sito web di Matilda Joslyn Gage ha notato che probabilmente il suo lavoro più importante, un libro di medicina sulle malattie dell'utero, è stato utilizzato come libro di testo per molti anni. Fu pubblicato nel 1833 e comprendeva molte tavole e figure, che la stessa Boivin colorò. Gli scritti di Boivin erano ben documentati con altra letteratura medica dell'inizio del diciannovesimo secolo e furono molto apprezzati per molti anni.

Riconoscimenti ricevuti

A causa della leadership, degli scritti e delle scoperte che hanno avuto un impatto nel campo medico, Boivin ha ricevuto alcuni riconoscimenti. Nel 1814, il re di Prussia le conferì l'Ordine al merito. Nel 1827 ricevette una laurea ad honorem in medicina dall'Università di Marburg in Germania. Nonostante questi risultati e l'appartenenza a diverse società mediche, si dice che fosse delusa dal fatto che non fosse mai stata accettata all'Accademia di Medicina di Parigi. HJ Mozans, autore di Donna nella scienza rifletteva che se l'Accademia avesse accettato la donna, molto probabilmente sarebbe stata selezionata.

Nel 1841, poco dopo essersi ritirata dall'attività di ostetrica, Boivin morì. Viveva in povertà al momento della sua morte.

Libri

Hurd – Mead, Kate Campbell, Una storia delle donne in medicina, dai primi tempi all'inizio del XIX secolo, Milford House, 1973.

Jex-Blake, Sophia, Donne mediche: una tesi e una storia, Source Book Press, 1970.

Mozani, HJ, Donna nella scienza, MIT Press, 1974.

Notevoli scienziate donne, Gale Group, 2000.

Ogilvie, Marilyn Bailey, Women in Science: Antiquity through the diciannovesimo secolo - Un dizionario biografico con bibliografia annotata, The MIT Press, 1986.

Mondo della salute, Gale Group, 2000.

World of Invention, 2a ed., Gale Group, 1999.

Online

"Marie Anne Victorine Boivin nata Gillain" Sito web di Matilda Joslyn Gage - Dizionario biografico,http://www.pinn.net/~sunshine/gage/features/dict.html (December 18, 2004).