Black Mingo Creek, Carolina del Sud

Black Mingo Creek, Carolina del Sud. 29 settembre 1780. Per intimorire i ribelli intorno a Williamsburg, nella Carolina del Sud, e per servire come avamposto avanzato per la base britannica recentemente completata a Georgetown, il colonnello John Coming Ball ei suoi quarantasei lealisti presero posizione vicino a Shepherd's Ferry, a circa venti miglia a nord. a nord-ovest di Georgetown. (Questo punto è vicino al punto in cui la South Carolina Highway 41 ha successivamente attraversato Black Mingo Creek.) Venuto a conoscenza di questo movimento, il colonnello Francis Marion (la "volpe della palude") guidò i suoi partigiani a sud da Port's Ferry, sperando di fare un attacco a sorpresa. Una sentinella lealista sentì i cavalli attraversare il ponte di Willtown, un miglio sopra quello di Shepherd, verso mezzanotte, e Ball si mise in azione, sparando una raffica che fermò l'avanzata del Patriot. Sebbene avesse perso l'elemento di sorpresa, Marion attaccò con le truppe smontate sul fianco destro (ovest) sotto il maggiore Hugh Horry, un piccolo corpo di ufficiali soprannumerari sotto il capitano Thomas Waites al centro per assaltare la Taverna di Dollard (la "casa rossa" ), e un piccolo distaccamento a cavallo per spostarsi a est di Dollard. Marion lo seguì con una piccola riserva.

La palla si era formata nel campo attraverso il quale Horry avanzava invece di combattere dalla casa come Marion si aspettava, e il colonnello britannico mantenne il fuoco con calma finché i ribelli non furono a trenta metri. Quando i suoi uomini si aprirono, uccisero il capitano George Logan, ferirono gravemente il capitano Henry Mouzon e il tenente John Scott e iniziarono una ritirata disordinata tra le truppe di Horry. Il capitano John James teneva i suoi uomini sotto controllo, tuttavia, radunò quelli di Mouzon e iniziò una cauta avanzata. Quando Waites aggirò la taverna e si voltò contro il fianco destro lealista, i difensori iniziarono a perdersi d'animo e presto si ritirarono. Sebbene solo cinquanta uomini fossero impegnati su ciascuna parte in un'azione che durò solo quindici minuti, due ribelli furono uccisi e otto feriti, i lealisti persero tre morti e tredici feriti, catturati o entrambi. Insieme a un numero di armi da fuoco tanto necessarie, il bottino di Marion includeva il bel castrato acetosa del comandante nemico, un cavallo che Swamp Fox ribattezzò Ball e cavalcò per il resto della guerra.