Basking Ridge, New Jersey

Basking Ridge, New Jersey. 13 dicembre 1776. Cattura di Charles Lee. Avendo finalmente deciso di ottemperare ai ripetuti ordini di Washington di marciare verso sud e unirsi a lui, il maggiore generale Charles Lee aveva attraversato l'Hudson ed era arrivato a poche miglia a sud di Morristown, nel New Jersey, nel tardo pomeriggio del 12 dicembre. Le truppe andarono in bivacco, ma Lee scelse di trascorrere la notte a tre miglia dal campo presso la taverna di Widow White vicino a Basking Ridge con un piccolo gruppo (comprese le guardie) di una ventina di uomini. Quello stesso pomeriggio Charles Lord Cornwallis, a trenta miglia a sud di Pennington, nel New Jersey, inviò il tenente colonnello William Harcourt con trenta del suo cavallo leggero per localizzare le forze ribelli alle sue spalle. All'inizio del 13, dopo una sosta a Hillsborough, Harcourt si è diretto a Morristown. A quattro o cinque miglia da Basking Ridge, un lealista ha dato loro la posizione del corpo principale di Lee, e entro un miglio dalla billetta di Lee hanno catturato due sentinelle che, minacciate, le hanno informate che Lee era alla taverna con una piccola guardia. Incerto se dare credito a questa informazione, Harcourt ordinò a Cornet Banastre Tarleton e due uomini di osservare da una piccola collina; Tarleton ha presto rimandato indietro un prigioniero che ha confermato le informazioni.

La mattina del 13, Lee aveva ordinato alle sue truppe di avanzare verso le 8 ma aveva ritardato la propria partenza per fare alcune pratiche burocratiche. Aveva appena finito la sua famosa lettera "entre nous" (proprio tra noi) a Gates quando, verso le 10 del mattino, la pattuglia di Harcourt attaccò da due lati. La guardia sorpresa di Lee è stata sconfitta con una perdita di due morti e due feriti. Dopo circa quindici minuti di resistenza, Lee uscì per arrendersi a Harcourt, che era stato suo subordinato in Portogallo, e gli fu permesso di aspettare che venisse spedito un cappotto. Fu quindi portato via con uno dei suoi ufficiali, il Sieur de Boisbertrand, che aveva ricevuto una ferita da spada sulla testa mentre cercava di scappare dalla porta sul retro. Un altro volontario francese, il capitano de Vernejoux, insieme a James Wilkinson, che era arrivato con dispacci da Gates a Washington, e l'aiutante di Lee, il maggiore William Bradford, fuggirono perché gli inglesi non avevano perquisito la casa. Anche se Sullivan ha inviato una squadra di salvataggio, Harcourt ha portato il suo prigioniero sano e salvo a Brunswick.

Fatta eccezione per il valore propagandistico di catturare uno dei generali continentali di rango, l'incidente ha avuto poco significato pratico. Sullivan condusse le truppe a sud in tempo per partecipare alle battaglie di Trenton e Princeton, e si potrebbe sostenere che tenere Lee lontano dai capelli di tutti fino alla primavera del 1778 effettivamente migliorò l'esercito continentale.