Barry, charles

Barry, charles (1795–1860), architetto britannico.

Charles Barry è meglio conosciuto per il suo design delle Houses of Parliament di Londra e per l'introduzione dello stile Renaissance Revival nella progettazione di edifici commerciali. Figlio di un ricco negoziante londinese, Barry fu apprendista presso Middleton and Bailey, uno studio di geometri londinesi, tra il 1810 e il 1817. Dopo aver completato il suo apprendistato intraprese un tour architettonico dell'Europa e del Medio Oriente. Il suo studio degli edifici rinascimentali in Italia divenne un'influenza importante nella sua successiva carriera. Le capacità di Barry come disegnatore furono presto evidenti, e in parte finanziò il suo viaggio vendendo i suoi schizzi per la pubblicazione. La capacità di produrre disegni attraenti e chiari doveva essere un fattore cruciale nella carriera di Barry. Molte delle sue commissioni dovevano essere il risultato di concorsi di design vincenti e la sua capacità di presentare un progetto visivamente (attraverso piante, prospetti e disegni prospettici) è stato un elemento chiave di questo successo.

Barry tornò a Londra nel 1820 e fondò uno studio di architettura. I suoi primi progetti furono chiese a Londra, Manchester e Brighton, seguite dal Royal Institute of Fine Arts di Manchester (1824-1835). Questi primi lavori hanno dimostrato che Barry non era limitato a uno stile particolare, perché le chiese di Londra erano gotiche e il Manchester Institute era in stile revival greco. Nel 1829 Barry vinse il concorso per il Travellers Club di Londra. Costruito tra il 1830 e il 1832 in un prestigioso sito a Pall Mall, l'edificio non era né in stile greco né gotico, ma si ispirava ai grandi palazzi cittadini del Rinascimento italiano, in particolare quelli della Roma del XVI secolo. Era un primo esempio dello stile che divenne noto come Rinascimento.

Barry seguì i Travellers con altri due club in stile rinascimentale Revival, l'Ateneo di Manchester (1837–1839) e il Reform Club (1838–1840), accanto al Travellers Club. Considerato da alcuni come il suo lavoro migliore, il Reform Club si ispira al Palazzo Farnese a Roma, con una semplice facciata astylar (senza colonne) ravvivata da ricche modanature intorno alle finestre e una profonda cornice. La semplice eleganza del design si basava sulla simmetria, sulle proporzioni accurate e sulla disposizione regolare delle finestre. Altrettanto importante era la chiarezza e la semplicità della pianificazione interna di Barry. Come con i palazzi rinascimentali, il Reform Club è progettato attorno a un cortile centrale. Ma Barry ha approfittato dei recenti progressi tecnici e ha coperto il suo cortile con un tetto vetrato e ha installato i più recenti metodi di riscaldamento e ventilazione, creando uno spazio di circolazione centrale elegante e utilizzabile che è stato molto ammirato dai contemporanei.

La padronanza della pianificazione interna di Barry era evidente nella sua opera più nota, le Houses of Parliament (1840-1870). Il 16 ottobre 1834 un incendio distrusse gran parte dell'antico Palazzo di Westminster, che dal 1547 ospitava il parlamento inglese. Date le associazioni politiche e storiche del palazzo e il desiderio di integrare i frammenti superstiti, il Parlamento organizzò un concorso di architettura per un nuovo edificio, richiedendo che il design sia in stile "gotico o elisabettiano". Fu scelto l'ingresso di Barry e la costruzione iniziò nel 1840. Il suo progetto fu un capolavoro di pianificazione logica, con quattro assi che si irradiano da una sala centrale ottagonale, fornendo sia percorsi cerimoniali che una facile circolazione attraverso un vasto edificio contenente oltre mille stanze. Sebbene in pianta l'edificio abbia una simmetria quasi classica, l'aspetto esterno assume un profilo più pittoresco grazie all'utilizzo di tre torri disposte asimmetricamente. I dettagli decorativi sono in gran parte opera del collaboratore di Barry, AWN Pugin, i cui disegni sono adattamenti dello stile gotico perpendicolare del XV secolo. L'edificio era incompiuto al momento della morte di Barry e fu completato da suo figlio, Edward Middleton Barry.

Mentre lavorava alle Houses of Parliament, Barry trovò il tempo per numerose altre commissioni. Hefurther sviluppò lo stile rinascimentale presso l'Ambasciata britannica, Istanbul (1842–1848), Bridgewater House, Londra (1847–1857), il municipio di Halifax (1860–1862; la sua ultima opera) e in diverse case di campagna: Trentham Park, Staffordshire (1834–1849) e Cliveden House, Buckinghamshire (1850–1851). Produsse anche opere in stile elisabettiano - Highclere Castle, Hampshire (1839–1842) - e in stile baronale scozzese - Dunrobin Castle, Scozia (1845–1848).

In qualità di capo progettista di uno degli edifici più riconoscibili e simbolici della Gran Bretagna, la posizione storica di Barry è assicurata. Sebbene la sua volontà di lavorare in un numero qualsiasi di stili fosse disapprovata da alcuni commentatori, è emerso un maggiore apprezzamento della sua versatilità e padronanza della pianificazione.