Barrow, nita

15 Novembre 1916
19 Dicembre ,1995

Sorella di un eroe nazionale delle Barbados, cugina di un secondo e nipote di un terzo, Ruth Nita Barrow è nata a Nestfield, Saint Lucy, Barbados, seconda figlia e prima figlia dei cinque figli nati da Reginald e Ruth O'Neale Barrow. Suo padre, un pastore anglicano, ha lavorato in diversi territori dei Caraibi.

Nel 1928 fu tra i primi settantanove iscritti alla St. Michael's Girls 'School, la prima scuola secondaria per ragazze nere delle Barbados, diplomandosi nel 1934 con un certificato di scuola media superiore.

Contro il volere dei suoi parenti, nel 1935 Barrow si iscrisse come studentessa infermiera al Barbados General Hospital e cinque anni più tardi in ostetricia a Trinidad e Tobago. A seguito di disordini sociali in molte isole negli anni '1930, il governo britannico ha stanziato maggiori risorse per la salute pubblica e fornito maggiori opportunità di lavoro per le donne dei Caraibi britannici, in particolare nel campo dell'assistenza infermieristica. Questa decisione politica ha facilitato sia gli studi di Barrow che la sua carriera.

Il senso di giustizia sociale di Barrow, che era già evidente durante i suoi anni come studentessa infermiera, si è sviluppato a Trinidad e Tobago, dove tra le altre attività è diventata membro della Young Women's Christian Association (YWCA).

Una borsa di studio presso l'Università di Toronto nel 1941 ha portato ad altre opportunità. Un anno impressionante di lavoro è culminato con la sua laurea in classe e ha portato a una borsa di studio di un altro anno per studiare l'educazione infermieristica. Ciò includeva il lavoro sul campo in Giamaica, che ha portato a un appuntamento lì come assistente istruttore presso la School of Public Health. Barrow è diventato il fondatore e presidente dell'Associazione degli infermieri della Giamaica e un membro del consiglio della sezione giamaicana della YWCA. In seguito è diventata la prima persona dei Caraibi anglofoni ad essere eletta nel comitato esecutivo del Consiglio mondiale YWCA.

Una borsa di studio presso il Royal College of Nursing di Edimburgo ha portato a un corso post-laurea presso il Royal College of Nursing di Londra per la formazione come sorella di rione. Nel 1954 Barrow divenne la prima matrona dell'India occidentale dell'ospedale universitario delle Indie occidentali a Mona, in Giamaica. Dopo due anni è partita per diventare la prima infermiera principale della Giamaica, la prima volta nella storia del Commonwealth che il posto era stato creato. Ha ricoperto questa posizione per sei anni.

Barrow ha conseguito una laurea in infermieristica presso la Columbia University, a New York City, nel 1963. I contatti lì hanno portato a un appuntamento con l'Organizzazione panamericana della sanità (OPS) per dirigere un'indagine sulle scuole per infermieri dei Caraibi. Visitare ogni territorio le ha permesso di aumentare i suoi già numerosi contatti in tutta la regione. Dopo che il progetto è stato completato, Barrow ha continuato con la PAHO come direttore infermieristico.

Nel 1976 Barrow divenne la prima donna e la prima direttrice nera del Christian Medical Council e il primo presidente nero della World YWCA; è stata inoltre insignita di una laurea honoris causa in giurisprudenza dall'Università delle Indie Occidentali.

Nel 1980 Barrow è stata nominata Dame dell'Ordine di Sant'Andrea e San Giorgio per "risultati e meriti straordinari ed eccezionali nel servizio alle Barbados e all'umanità in generale". Una delle prime sostenitrici del Consiglio internazionale per l'educazione degli adulti, è stata eletta presidente di quell'organismo nel 1982. Ciò ha portato alla creazione del Premio Dame Nita Barrow per le organizzazioni che contribuiscono in modo significativo all'emancipazione delle donne attraverso l'educazione degli adulti.

Nel 1985 Barrow è stata l'unica donna membro del Commonwealth Group of Eminent Persons a visitare il Sud Africa per mediare la trasformazione dall'apartheid al governo della maggioranza. È stata convocatrice del Forum '85, Decennio delle Nazioni Unite per le donne, tenutosi a Nairobi, in Kenya, ed è stata nominata Indiano occidentale dell'anno da Scendono magazine.

Nel 1982 le è stata conferita la laurea honoris causa in scienze dalla McMaster University, in Canada. Nel 1986 Barrow era il rappresentante delle Barbados presso le Nazioni Unite. Nel 1987 ha ricevuto il premio delle donne della Caribbean Community (CARICOM). Nel 1988 ha ricevuto il Premio Triennale CARICOM per il suo contributo allo sviluppo delle donne nella regione. Nel 1989 l'International Council of Nurses l'ha resa la seconda destinataria del Christiane Reimann Award.

Nel 1990 Dame Nita Barrow è diventata la prima donna governatrice generale delle Barbados. È stata un popolare capo di stato fino alla sua morte inaspettata il 19 dicembre 1995. In una carriera pubblica lunga e di successo, ha usato la professione infermieristica per promuovere la causa delle donne nelle Barbados, nei Caraibi e nel mondo in generale.

Guarda anche Comunità caraibica e mercato comune (CARICOM); Università delle Indie Occidentali

Bibliografia

Barriteau, Eudine. "La sfida della leadership innovativa di un'organizzazione femminile tradizionale: The World YWCA e Ruth Nita Barrow." In Più forte, più sicura, più audace: Ruth Nita Barrow: cambiamento sociale e sviluppo sociale, a cura di Eudine Barriteau e Alan Cobley. Cave Hill, Barbados: Center for Gender and Development Studies, University of the West Indies Press, 2001.

Blackman, Francis. Dame Nita: donna caraibica, cittadina del mondo. Kingston, Giamaica: Ian Randle, 1995.

Ezechia, Jocelyn. Rompere il soffitto di vetro: le storie di tre infermiere caraibiche. Kingston, Giamaica: University of the West Indies Press, 2001.

cm jacobs (2005)