Barceló, doña gertrudis (1800-1852)

Giocatore professionista

Santa Fe Stakes. Negli anni Trenta e Quaranta dell'Ottocento, Doña Gertrudis Barceló, conosciuta come La Tules, possedeva e gestiva la sala da gioco più alla moda di Santa Fe (allora parte del Messico). Nato in una famiglia d'élite, La Tules si è sposato all'età di ventitré anni e ha scelto una carriera come giocatore d'azzardo professionista. Si è specializzata nello spaccio di monte, un gioco di carte. Secondo un viaggiatore, era considerata la migliore mercante di monte di Santa Fe.

Moda. Quando distribuiva le carte, Barceló si vestiva semplicemente, ma in altre occasioni prediligeva abiti di seta costosi. Indossava anche anelli d'oro e pesanti collane d'oro. Quando ha scelto di indossare gli abiti lunghi popolari negli Stati Uniti, i commercianti americani hanno affermato che la sua influenza ha portato altre donne ad adottare gli stessi stili.

Stato. Con sorpresa dei visitatori americani, la carriera di La Tules come giocatore d'azzardo non ha danneggiato la sua posizione sociale. Era un'amica intima del governatore Manuel Armijo, che aveva un interesse finanziario nella sua attività. Sebbene fosse sposata, Barceló "rivendicava i privilegi piuttosto insoliti di intrattenere gli amici che le piaceva, maschi o femmine, in qualunque grado di intimità scegliesse, e di condurre i suoi affari in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo che le si adattava". Al momento della sua morte, il gioco d'azzardo di Barcelo l'aveva resa ricca. Possedeva una casa di nove stanze su 160 acri di terreno e altre due case. Nel suo testamento lasciò terra, gioielli, piatti d'argento, vestiti e mobili. Secondo resoconti contemporanei, quasi tutte le persone di Santa Fe hanno partecipato all'elaborato funerale di Barcelo.

Fonte

Janet Lecompte, "La Tules and the Americans", Arizona e l'Ovest, 20 (autunno 1978): 215-230.