Barbe-marbois, françois, marchese de

BARBÉ-MARBOIS, FRANÇOIS, MARQUIS DE. (1745–1837). Diplomatico e politico francese. Figlio di un mercante di spezie, divenne precettore dei figli del maresciallo de Castries. Fu impiegato dal Ministero degli Affari Esteri nel 1768 e prestò servizio a Ratisbonne, Dresda e Monaco. Accompagnò Luzerne a Filadelfia nel 1779 come incaricato d'affari e segretario di legazione. Fu presto autorizzato ad organizzare consolati in tutti gli stati americani. Nel tentativo di raccogliere informazioni su ogni stato, ha inviato questionari a eminenti americani. Jefferson in seguito ha rivisto e pubblicato le sue risposte come sue Note sullo stato della Virginia (1785). Barbé-Marbois accompagnò Lafayette durante i negoziati di quest'ultimo nel 1784 con gli Irochesi a Fort Stanwix per riconciliarli con gli americani. Durante il suo soggiorno in America, Marbois sposò Elizabeth Moore, la figlia del presidente della Pennsylvania.

Dopo il suo ritorno in Francia, è stato nominato generale intendente delle Isole Sottovento francesi nel 1786. Ha servito in diverse posizioni diplomatiche sotto il governo rivoluzionario. Fu arrestato dopo il colpo di stato del 4 settembre 1797 e trasportato nella Guyana francese, ma fu liberato nel 1799 da Napoleone, sotto il quale avanzò rapidamente nella burocrazia. Nel 1803 ha negoziato l'acquisto della Louisiana. Durante la restaurazione borbonica, fu creato pari (4 giugno 1814) e gli fu conferito il grado di marchese nel 1816. Notato per la sua malleabilità, sopravvisse alle vicissitudini della politica francese sotto sei governi.