Baptist Jean Tappeti

Lo scultore e pittore francese Jean Baptiste Carpeaux (1827-1875) si distingueva dalle formule neoclassiche del suo tempo per la veemente espressività delle sue figure. Il nudo era uno dei motivi principali delle sue opere allegoriche su larga scala.

Jean Baptiste Carpeaux è nato l'11 maggio 1827 a Valenciennes, figlio di un muratore. Nel 1842 studiò a Parigi sotto la guida del principale scultore romantico, François Rude. L'anno successivo Carpeaux lavora presso l'atelier dello scultore Francisque Duret. A partire dal 1846 Carpeaux studiò all'École des Beaux-Arts.

Nel 1854 Carpeaux vinse il Prix de Rome per la sua statua neoclassica Ettore implora gli dèi per suo figlio, Astianace. In questo momento ha anche lavorato in una vena romantica tempestosa, come si può vedere in Ugolino e i suoi figli affamati (1857-1861), eseguito ed esposto a Roma. L'ispirazione letteraria di questo lavoro è stata L'inferno di Dante, dove Carpeaux trovò la descrizione delle sofferenze di Ugolino, che dovette sedere nella Torre della Fame mentre i suoi figli morivano di fame. La sua ispirazione artistica era di Michelangelo Giudizio finale. Il gruppo fu ben accolto in Italia ma fu criticato dagli accademici di Parigi, che ne sospesero l'esecuzione in marmo fino al 1867, quando fu finanziato da fondi privati ​​per essere esposto all'Esposizione Universale di Parigi.

Eppure, nonostante l'opposizione conservatrice, Carpeaux riuscì a ottenere importanti commissioni. Per la nuova ala del Louvre, il Pavillon de Flore, eseguì le figure frontali (1863), comprendenti un Allegoria della Francia imperiale, nonché Trionfo di Flora, un profondo rilievo in cui la luce giocava drammaticamente sulle superfici dei nudi esuberanti e sensuali.

L'opera più nota di Carpeaux oggi è La danza, un gruppo in pietra che l'architetto Charles Garnier commissionò nel 1865 per la facciata della sua nuova Opéra di Parigi. Carpeaux ha lavorato su una serie di modelli per 2 anni. Il lavoro abbina il controllo intelligente basato su una struttura neoclassica con uno spirito di sensualità in piena regola. Il ritmo delle figure, l'effettiva apertura della composizione e il vigoroso gioco di luci e ombre sono stati ignorati da molti critici contemporanei, che hanno scoperto solo che il lavoro era osceno. Nel suo Fontana dei quattro angoli del mondo, eretto a Parigi nel 1874, quattro nudi femminili sostengono una sfera sopra le loro teste. La vitalità e l'animazione di alcune delle figure mostrano che Carpeaux è un precursore di Auguste Rodin e di altri pionieri della scultura moderna.

Carpeaux ha anche prodotto una serie di bei busti ritratto, tra cui quelli dell'architetto Vaudemer (1859); Charles Garnier (1869); Dr. Flaubert, fratello del romanziere Gustave Flaubert (1874); e il giovane Alexandre Dumas (1874). Verso la fine della sua carriera godette del favore di Napoleone III e poté scegliere tra commissioni di ritratti dai capi del Secondo Impero. Carpeaux morì a Courbevoie il 12 ottobre 1875.

Ulteriori letture

Non c'è biografia di Carpeaux in inglese. Louise Clément-Carpeaux, La verità sul lavoro e sulla vita di Jean Baptiste Carpeaux (2 voll., 1934-1935), in francese, è l'opera standard. Per lo sfondo vedere D. Cady Eaton, Un manuale di scultura francese moderna (1913), e Fred Licht, Scultura: XIX e XX secolo (1967).

Fonti aggiuntive

Jouvenet, Nicole, Jean-Baptiste Carpeaux: 1827-1875 …, Valenciennes (11, rue Saint-Jean, 59300): N. Jouvenet, 1974. □