Baldridge, Malcolm Howard

Malcolm Baldridge (1922–1987) servì come Segretario al Commercio del presidente Ronald Reagan (1981–1989). Una volta un dirigente di produzione di successo, è diventato un negoziatore commerciale molto rispettato per gli Stati Uniti, noto per il suo stile schietto e schietto. In qualità di Segretario al Commercio ha sostenuto politiche protezionistiche contro i paesi che hanno mantenuto normative restrittive sulle importazioni contro gli Stati Uniti. Ha anche promosso politiche di libero scambio e deregolamentazione delle imprese.

Baldridge è nato il 4 ottobre 1922 a Omaha, nel Nebraska. Si è laureato alla Yale University nel 1944 con un Bachelor of Arts in inglese. Baldridge si arruolò nell'esercito degli Stati Uniti l'anno prima della sua laurea al college e combatté nella seconda guerra mondiale. Servendo con la 27a divisione di fanteria, ha partecipato a combattimenti contro i giapponesi a Okinawa.

Dopo che Baldridge fu rilasciato dall'esercito nel 1946, accettò un lavoro come operaio del ferro per la Eastern Malleable Iron Company nel Connecticut, dove nel 1960 era diventato presidente della società. Nel 1962 la Scovill Manufacturing Company (in seguito Scovill Inc.) lo assunse come vicepresidente esecutivo. Successivamente è stato promosso presidente e amministratore delegato (CEO), e infine presidente del consiglio di amministrazione. Sotto la guida di Baldridge, la società vendette le sue attività di fresatura dell'ottone e iniziò a concentrarsi esclusivamente sulla produzione e distribuzione di prodotti per la casa come gli elettrodomestici Hamilton Beach, i prodotti di rimodellamento Nutone, l'hardware Shrader e le nozioni di cucito Dritz. L'azienda ha prosperato sotto la gestione di Baldridge, guadagnando un fatturato annuo di circa 950 milioni di dollari.

Il Senato degli Stati Uniti ha confermato Baldridge come Segretario al Commercio il 22 gennaio 1981. Dal momento che aveva servito nel Connecticut come presidente della campagna per l'allora vicepresidente George Bush (1981-1989) durante le elezioni primarie presidenziali del 1980, la nomina di Baldridge è stata vista come una speciale gesto al Vice Presidente. Nel giro di un anno aumentò notevolmente l'influenza del Dipartimento del Commercio e alla fine fu considerato il più influente Segretario al Commercio da quando l'ex presidente Herbert Hoover (1929-1933) ricoprì la carica.

Baldridge era un rispettato negoziatore commerciale e ha partecipato a colloqui in tutto il mondo. Era ammirato alla Casa Bianca per aver trattato tutti i membri del personale con uguale considerazione. Un comunicatore diretto, si è espresso in modo semplice e succinto. All'interno del suo stesso dipartimento scoraggiava l'uso di un linguaggio burocratico complicato e pubblicò un promemoria ampiamente ristampato che istruiva il personale del Dipartimento del Commercio a usare verbi attivi ed evitare aggettivi e avverbi non necessari nelle lettere e nei promemoria. Durante il suo mandato ha tagliato il 30% del budget del dipartimento e, aumentando la produttività, ha anche tagliato i costi del personale del 25%.

Con il deficit commerciale degli Stati Uniti che si avvicinava a $ 170 miliardi negli anni '1980, Baldridge ha sostenuto un approccio aggressivo per trattare con i partner commerciali stranieri che hanno mantenuto politiche di importazione sleali. Sebbene sostenesse il libero scambio e la deregolamentazione, non esitò a premere per un "commercio equo" o politiche protezionistiche quando ritenne che tale azione fosse giustificata. Ad esempio, Baldridge era in prima linea nella mossa dell'amministrazione Reagan per limitare le importazioni giapponesi, comprese le automobili. La sua posizione era diversa da quella di altri consiglieri Reagan, che inizialmente erano preoccupati che le politiche protezionistiche avrebbero aumentato i prezzi per i consumatori americani e avrebbero avuto un impatto negativo sulle relazioni estere. Negli sforzi per aumentare il commercio, Baldridge è stata una figura chiave nei colloqui con la Cina e l'Unione Sovietica. Ha aperto la strada alle società statunitensi nel mercato globale aprendo trasferimenti di tecnologia con Cina, India e quella che allora era l'Unione Sovietica. A casa era considerato un influente negoziatore tra l'amministrazione e il Congresso.

Il servizio di gabinetto di Baldridge è stato tragicamente interrotto quando è stato ucciso in un incidente di rodeo il 25 luglio 1987. Era un esperto rodeo dilettante e stava praticando il vitello roping prima di una competizione quando il suo cavallo si è impennato, è caduto e lo ha schiacciato. Ha subito lesioni interne al cuore e al pancreas ed è morto poche ore dopo l'incidente. La sua morte è stata una perdita personale e professionale per l'intera amministrazione Reagan. Un mese dopo la morte del Segretario Baldridge, il Malcolm Baldridge National Quality Award è stato istituito in suo onore.