Bailey, Ann Dennis Trotter

Bailey, Ann Hennis Trotter. (1742–1825). Scout. Nata a Liverpool, in Inghilterra, nel 1742, Ann Hennis emigrò a Staunton, in Virginia, nel 1761, sposando Richard Trotter nel 1765. Nel 1774 Trotter si offrì volontario per prestare servizio nella guerra di Dunmore e fu ucciso nella battaglia di Point Pleasant il 10 ottobre 1774. Hennis poi ha preso il posto di suo marito, guadagnandosi la reputazione di un duro scout. Ha servito durante la rivoluzione come spia alla frontiera, principalmente nella valle di Shenandoah, riferendo sulle attività degli indiani alleati o sospettati di simpatizzare con gli inglesi. Ha anche ricevuto elogi per aver reclutato uomini che vivevano alla frontiera per unirsi alla parte americana del conflitto, anche se solo formandosi insieme in compagnie di milizie locali. Con la fine della guerra, Hennis ha continuato il suo servizio come esploratrice di frontiera. Nel 1785 sposò John Bailey, che prestò servizio a Fort Lee (poi Charleston, West Virginia). Entrambi hanno continuato a servire come esploratori da quella base. Ann Bailey, come veniva ora chiamata, divenne ampiamente nota durante l'assedio indiano di Fort Lee nel 1791, quando attraversò le linee indiane sul suo cavallo Liverpool e viaggiò per cento miglia fino a Fort Union per la polvere da sparo, tornando con la polvere solo tre giorni dopo la sua partenza. Accreditato per aver salvato il forte, Bailey è diventato una figura leggendaria sulla frontiera. I suoi servizi militari terminarono con il Trattato di Greenville del generale Anthony Wayne nel 1795. Nel 1817 si trasferì con il figlio a Gallipolis, Ohio, dove morì il 22 novembre 1825.

Bibliografia

Simpson-Poffenbarger, tramite Nye. Ann Bailey: le emozionanti avventure dell'eroina della valle di Kanawha, la verità più strana della finzione raccontata da scrittori che conoscevano la storia. Point Pleasant, W.Va .: LS Poffenbarger, 1907.