Autobiografia di benjamin franklin

AUTOBIOGRAFIA DI BENJAMIN FRANKLIN, uno dei testi fondamentali della letteratura americana, ha subito una varietà di incarnazioni pubblicate dalla creazione dell'opera di Franklin nel 1771. Nel suo paragrafo di apertura, l'autore introduce la duplice natura del suo testo, commentando in primo luogo che sarà un mezzo per il suo figlio William "per conoscere le circostanze della mia vita" ma anche che "la mia posterità ... può trovare ... adatta per essere imitata" alcuni dei mezzi di Franklin per "essere emerso dalla povertà e dall'oscurità in cui sono nato e cresciuto, per uno stato di ricchezza e un certo grado di reputazione nel mondo ". Più che un semplice libro di memorie, il Autobiografia presenta il riconoscimento cosciente di Franklin del suo posto nella storia; più in generale, serve come illustrazione dell'identificazione dell'autore con la nuova repubblica - l'uomo che si è fatto da sé nella terra degli uomini che si sono fatti da sé - e il suo desiderio di condividere quel sogno e quel risultato con i suoi connazionali.

Nella prima parte del Autobiografia, Franklin offre la storia della sua vita, a cominciare dalla genealogia della sua famiglia, descrivendo la sua infanzia come il figlio più giovane di un padre aspro e discutendo a lungo della sua ribellione giovanile contro il patriarcato sia personale che sociale. Fin dalla sua prima giovinezza, Franklin ha mostrato un ottimismo, fiducia in se stesso e indipendenza di pensiero che a volte rasentava l'arroganza, tratti che avrebbero definito la sua vita. Anche se a volte questo atteggiamento ha avuto un impatto sul giovane, ha contribuito in modo schiacciante al successo di Franklin come uomo d'affari, inventore, diplomatico e statista. Destinate come ispirazione ai giovani americani e scritte nel 1784 e nel 1788 su richiesta di diversi ammiratori, le parti due e tre continuano il racconto di Franklin della sua vita, ma si concentrano maggiormente sull'uomo pubblico e teorico piuttosto che sul privato. L'autobiografia di Benjamin Franklin raggiunge il suo obiettivo di fornire un modello per le generazioni successive, grazie in gran parte all'attenta costruzione da parte dell'autore del proprio personaggio di rappresentante americano.

Bibliografia

Franklin, Benjamin. L'autobiografia di Benjamin Franklin. A cura di Louis P. Masur. Boston: Bedford, 1993.

Barbara SchwarzWachal