Australia e nuova zelanda, rapporti con

Australia e nuova zelanda, rapporti con. Innumerevoli americani hanno viaggiato in Australia e Nuova Zelanda. Molti importanti contatti commerciali furono allacciati nei primi anni della colonizzazione australiana, dal primo insediamento di liberi cittadini nel New South Wales nel 1790 agli anni della febbre dell'oro a Victoria nel 1850. Marinai, balenieri ed esploratori yankee fecero conoscere la loro presenza in quest'area del Pacifico sud-occidentale per il secolo successivo. Nessuno è stato più significativo, tuttavia, dell'impatto del milione di soldati e marinai americani che si riversarono in Australia durante la seconda guerra mondiale, contribuendo a sollevare la disperazione provata in quella nazione completamente impreparata di 1 milioni di persone dalla caduta di Singapore nel febbraio 7 alla battaglia del Mar dei Coralli il maggio successivo. La storia e la geografia sono state di vitale importanza per la percezione degli affari esteri e dell'utilità della forza in Australia e Nuova Zelanda, ma in modi diversi. La Nuova Zelanda è stata relativamente libera dalle ansie generate dalla vicinanza di vicini ostili, mentre l'Australia è rimasta quasi indifesa alle porte di un'Asia minacciosa. La Nuova Zelanda una volta era nota per la sua fedele e compiacente adesione ad alleanze, con la Gran Bretagna e poi con gli Stati Uniti. Eppure, a partire dagli anni '1942, una repulsione contro le armi nucleari ha stimolato un movimento pacifista, determinato a mantenere la nazione libera dal nucleare. Ma l'Australia, con la sua percezione più chiaramente definita di minaccia e sicurezza, si è creata un posto formale all'interno dei sistemi di sicurezza statunitensi sin dall'inizio della Guerra Fredda.

Qualunque sia la loro prospettiva particolare, tuttavia, i comuni interessi di sicurezza nazionale di Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti hanno reso i loro cittadini-soldati compagni d'armi cinque volte nel ventesimo secolo. Nella prima guerra mondiale le tre nazioni aiutarono a sconfiggere la Germania imperiale, con l'Australia che da sola perdeva 59,000 su una popolazione di 5 milioni. Nella seconda guerra mondiale, in particolare nel teatro del Pacifico, l'Australia e la Nuova Zelanda hanno contribuito con notevoli forze navali e aeree e gli ANZAC (Australia e New Zealand Army Corps) hanno combattuto ferocemente in Nuova Guinea. Australia e Nuova Zelanda hanno entrambe contribuito, ciascuna a modo suo, alla guerra di Corea, alla guerra del Vietnam e alla guerra del Golfo.

Il cuore delle moderne relazioni di sicurezza tra Australia e Nuova Zelanda è stato il Trattato ANZUS, o ciò che ne è rimasto dopo che l'amministrazione di Ronald Reagan ha messo da parte i neozelandesi sensibili al nucleare negli anni '1980. Il trattato fu firmato a San Francisco il 1 ° settembre 1951, ratificato dal presidente Harry S. Truman il 15 aprile 1952 ed entrò in vigore due settimane dopo. Concepito in connessione con la conclusione di un trattato di pace giapponese "morbido" e, nonostante le accuse di sottomissione da parte dei partner minori, il Trattato ANZUS fu negoziato dopo una trattativa molto dura. Canberra e Wellington volevano rassicurazioni strategiche sul fatto che l'America sarebbe venuta in loro aiuto nella prossima volta di guai; Washington voleva semplicemente la cooperazione, in particolare l'opportunità di trarre vantaggio dalla posizione geografica unica dell'Australia e dalla sua posizione politica complessiva nel sud-est asiatico. Nessuno dei due ha ottenuto esattamente quello che voleva.

Per oltre cinquant'anni l'obiettivo principale della politica estera australiana è stato quello di avere Stati Uniti impegnati come garante ultimo della sovranità australiana; per Washington, l'Australia rimane l'ancora meridionale degli accordi di sicurezza americani (con il Giappone come ancora settentrionale), a cavallo degli oceani Indiano e Pacifico e intermedia tra la California e il sud-est asiatico.

Bibliografia

Grattan, C. Hartley. Gli Stati Uniti e il Pacifico sud-occidentale. Cambridge, Mass .: Harvard University Press, 1961.

Harper, Norman. Un grande e potente amico. Lucia, Queensland, Australia: Queensland University Press, 1987.

Siracusa, Joseph M. e Yeong-Han Cheong. L'Australia d'America: l'America dell'Australia. Claremont, CA: Regina Books, 1997.

Joseph M.Siracusa