Audley moore

Luglio 27, 1898
7 Maggio 1997

La lunga carriera della regina madre Moore al servizio degli afroamericani fornisce un esempio di consumata organizzatrice e attivista della comunità. Nata e cresciuta in Louisiana, Moore divenne membro della Universal Negro Improvement Association e seguace di Marcus Garvey nel 1919. Attraverso Garvey fu esposta per la prima volta alla storia africana. Moore e la sua famiglia si trasferirono ad Harlem insieme al diluvio di migranti meridionali negli anni '1920. Qui ha fondato la Harriet Tubman Association per assistere le lavoratrici di colore. Moore ha anche utilizzato il Partito Comunista come veicolo per raggiungere i suoi obiettivi. Impressionato dal suo lavoro sul caso Scottsboro, ha utilizzato le informazioni e le competenze acquisite attraverso il partito per affrontare le esigenze della comunità di Harlem organizzando scioperi degli affitti, combattendo gli sfratti e intraprendendo altre azioni. Alla fine, il razzismo che ha incontrato nel partito ha spinto Moore a dimettersi.

Il tema principale della carriera di Moore è stato lo sviluppo di una coscienza panafricana. Da Garvey attraverso il coinvolgimento con il Consiglio nazionale delle donne negre all'Organizzazione per l'unità afroamericana di Malcolm X, Moore ha sottolineato la conoscenza e l'orgoglio della storia africana e delle sue connessioni afroamericane. Lo ha messo in primo piano nella sua campagna di riparazione, iniziata nel 1955, come ha fatto nella fondazione di altre istituzioni nella comunità nera. Tra questi c'erano la World Federation of African People e un tributo alla sorella dell'Eloise Moore College of African Studies a Mount Addis Ababa, New York. È stata anche una dei fondatori della Chiesa ortodossa etiope del Nord e del Sud America, di cui era archabbess. Moore ha ricevuto il titolo di Regina Madre degli Ashanti quando era in Ghana in uno dei suoi numerosi viaggi in Africa.

Guarda anche Garvey, Marcus; Malcolm X; Consiglio Nazionale delle Donne Negre; Riparazioni; Universal Negro Improvement Association

Bibliografia

Hill, Ruth Edmonds, ed. Il progetto di storia orale delle donne nere. 10 voll. Westport, Connecticut: Meckler, 1991.

"Intervista: la regina madre Moore." Studioso nero 4 (marzo-aprile 1973): 47–55.

Lanker, Brian. I Dream a World: ritratti di donne nere che hanno cambiato il mondo. New York: Stewart, Tabori e Chang, 1989.

judith habenfeld (1996)