Atto sull’amministrazione della casa degli agricoltori (1946)

Ross Rosenfeld

Il Farmers Home Administration Act (FHAA) del 1946 è nato dal Dust Bowl degli anni '1930, dalla Grande Depressione e dal Resettlement Act del 1935. Il governo stava iniziando a prendere una mano più grande di quanto non avesse mai avuto nella vita dell'agricoltore. Questo coinvolgimento includeva controlli sui prezzi, distruzione delle eccedenze e prestiti alle aziende agricole. La Farmers 'Home Administration (FHA) è diventata parte di quello che è noto come Farm Credit System.

La FHA è stata preceduta dalla Farm Security Administration (1937), che ha costruito strutture cooperative dove gli affittuari potevano lavorare in un ambiente comune. La FHA differiva dalla precedente agenzia in quanto si concentrava sull'aiutare i singoli agricoltori ad acquisire le proprie fattorie, proprio come la Federal Housing Authority aiutava le persone a possedere le proprie case. Lo scopo principale della legge era "semplificare e migliorare i servizi di credito agli agricoltori e promuovere la proprietà dell'azienda agricola ... autorizzando l'assicurazione governativa dei prestiti agli agricoltori". La legge ha consolidato varie organizzazioni in modo che gli "agricoltori ammissibili" potessero "ottenere i loro crediti e servizi agricoli in un punto centrale".

La FHA ha emesso prestiti diretti e garantiti a coloro che avevano difficoltà a ottenere linee di credito tramite banche commerciali. L'assistenza della FHA è stata diretta ai giovani agricoltori appena agli inizi, ai piccoli agricoltori, agli agricoltori colpiti dalla povertà, ai veterani e alle aziende agricole più grandi colpite dal disastro. La FHA doveva essere la loro "ultima risorsa". Alcuni stati si sono addirittura presi la responsabilità di stabilire che un richiedente un prestito doveva essere rifiutato per un prestito commerciale prima di presentare domanda alla FHA.

Il presidente Truman ha firmato il disegno di legge in legge il 14 agosto 1946, ma aveva delle riserve. La sezione 9 della legge recita: "Qualsiasi trasferimento di proprietà immobiliari da parte del governo o di qualsiasi agenzia governativa ai sensi della presente legge includerà tutti i diritti minerari". Truman, tuttavia, ha dichiarato: "Non sono d'accordo con gli obiettivi di questa disposizione". Ha citato l'Atomic Energy Act del 1946 e l'Executive Order 9701, che hanno entrambi conferito al governo un maggiore controllo su importanti risorse naturali come gas e petrolio. Anche l'era nucleare era appena iniziata, ma le imprese private in questo settore avrebbero dovuto attendere l'amministrazione Eisenhower, che si sarebbe dimostrata più permissiva.

L'atto ha subito vari aggiornamenti nel corso degli anni, riorganizzato per riflettere i tempi che cambiano. In generale, il campo di applicazione della legge si è espanso per comprendere tutti gli agricoltori bisognosi. Entro il 1977 ciò avrebbe compreso una quantità crescente di "prestiti di emergenza". Questi fattori hanno contribuito a enormi perdite sui prestiti (16.19 miliardi di dollari solo dal 1986 al 1993) e hanno suscitato molte critiche. Come risultato di tali perdite, l'agenzia si è impegnata a passare da prestiti prevalentemente diretti a prestiti prevalentemente assicurati. Nel 1980 i "prestiti garantiti" rappresentavano solo il 2.9 per cento dei prestiti di proprietà e gestione delle aziende agricole; nel 1993 quel numero era salito al 70.5 per cento.

Nel 1994 la Farmers 'Home Administration è stata incorporata, insieme al Servizio di stabilizzazione e conservazione dell'agricoltura, alla Federal Crop Insurance Corporation e altri, nella Farm Service Agency. Questa agenzia continua a sorvegliare i prestiti una volta controllati dalla FHA.