Atto di abbellimento autostradale del 1965

Craig J. Albert

Estratto dalla legge sull'abbellimento dell'autostrada

Fondi federali per l'autostrada assegnati ... a qualsiasi Stato che ... non abbia previsto un controllo efficace dell'erezione e della manutenzione lungo il Sistema Interstatale e il sistema principale di insegne pubblicitarie esterne, display e dispositivi che si trovano entro seicento e sessanta piedi dal bordo più vicino del diritto di precedenza e visibile dalla principale strada percorsa del sistema ... [o] ... situata al di fuori delle aree urbane, visibile dalla principale strada percorsa del sistema, e eretti con lo scopo di leggere il loro messaggio da tale tratta principale, sarà ridotto di importi pari al 10 per cento degli importi che sarebbero altrimenti assegnati a tale Stato ...

L'Highway Beautification Act del 1965 (PL 89-285, 79 Stat.1028) è stata la prima importante legislazione ambientale del programma Great Society del presidente Lyndon B. Johnson, aprendo la strada al Clean Water Act e al Clean Air Act. Ha cercato di migliorare l'aspetto delle strade della nazione controllando le dimensioni, il numero e la posizione dei cartelloni pubblicitari e schermando le discariche. La costruzione e la manutenzione delle strade sono state tradizionalmente (con poche eccezioni) funzioni statali, ma il governo federale si è interessato alle condizioni stradali quando ha iniziato a sovvenzionare una gran parte della costruzione di autostrade a partire dal 1916. La strategia dell'atto era quella di creare una finanziaria federale incentivo per gli stati ad agire.

L'atto ha seguito decenni di sforzi da parte dei governi statali e locali per regolamentare i cartelloni pubblicitari da soli esercitando il loro potere di polizia generale. Quel potere è l'autorità principale degli stati per emanare regolamenti che promuovono la salute, la sicurezza e il benessere dei loro residenti. Poiché il governo federale non ha potere di polizia, ha bisogno di adottare una legislazione attraverso il suo potere di spesa condizionale. Sotto questo potere, il Congresso può applicare una condizione alla sua spesa. Ad esempio, il governo federale può dire agli stati che riceveranno fondi per determinati scopi solo a condizione che migliorino le loro autostrade. Gli Stati accettano volontariamente di attuare le politiche espresse nelle condizioni del governo federale.

L'atto è stato il frutto della First Lady, Lady Bird Johnson. Poco dopo le elezioni presidenziali del 1964, ha riunito una conferenza per discutere i modi per rendere Washington, DC, più bella. I suoi sforzi ei suoi viaggi attraverso il paese l'hanno portata naturalmente a chiedersi se l'estetica della vita quotidiana americana potesse essere migliorata. Il tabellone per le affissioni e il degrado della discarica ricordavano costantemente il lavoro che doveva essere fatto.

Nel dibattito congressuale sulla questione, una questione importante era se la regolamentazione della pubblicità stradale avrebbe danneggiato gli interessi delle imprese e del governo perché gli automobilisti avrebbero avuto meno informazioni sui servizi e sulle attrazioni locali. Un'altra domanda era come (se non del tutto) i proprietari di cartelloni pubblicitari sarebbero stati risarciti per l'attività persa. In un compromesso, il Congresso ha richiesto agli stati che hanno adottato le restrizioni federali di pagare immediatamente i proprietari dei cartelloni pubblicitari, in contanti, con i pagamenti sovvenzionati dal governo federale.

Esperienza sotto l'atto

L'atto è stato una delusione per coloro che volevano ridurre la ruggine dei cartelloni pubblicitari. In effetti, è stato un vantaggio per l'industria della pubblicità esterna. In primo luogo, il governo federale ha stanziato solo una piccola parte dei fondi che aveva promesso per la rimozione dei cartelloni pubblicitari, quindi si sono verificate poche rimozioni. In secondo luogo, l'atto ha impedito agli stati di controllare i cartelloni pubblicitari da soli attraverso un meccanismo chiamato ammortamento, che offriva un periodo di eliminazione graduale al posto del contante. In terzo luogo, l'industria della pubblicità esterna ha semplicemente trovato altre posizioni dei cartelloni pubblicitari. L'industria ha riconosciuto che il suo investimento non poteva essere perso, poiché i governi erano tenuti a pagare un risarcimento completo in contanti per le rimozioni. In quarto luogo, l'atto ha portato a cartelloni più grandi di qualsiasi altro visto in precedenza e posizionati strategicamente al di fuori del corridoio regolato dall'atto. L'obiettivo secondario dell'atto, schermare i rottami dalla vista sul ciglio della strada, è stato ampiamente raggiunto.

Vedi anche: Highway Act del 1956; Legge sulla sicurezza stradale del 1966.

Bibliografia

Albert, Craig J. "Il tuo annuncio va qui: come la legge sull'abbellimento dell'autostrada del 1965 contrasta l'abbellimento della strada". Revisione giuridica dell'Università del Kansas 48 (2000): 463-544.

Cunningham, Roger A. "Billboard Control Under the Highway Beautification Act of 1965." Michigan Law Review 71 (1973): 1296-1371.

Gould, Lewis A. Lady Bird Johnson e l'ambiente. Lawrence: University Press of Kansas, 1988.