Atti di coscrizione

La coscrizione è l'atto di selezionare le persone per servire nell'esercito. È anche conosciuto come il progetto. Prima dell'americano Guerra civile (1861–65), stabilisce quando e come usare la coscrizione, come durante il rivoluzione americana (1775-83) e il Guerra del 1812 (1812-15). Durante la Guerra Civile, i congressi di entrambi i Unione e la Stati Confederati d'America ha imposto bozze nazionali, provocando molte polemiche.

La guerra civile iniziò nell'aprile 1861, quando l'esercito confederato attaccò Fort Sumter a Carolina del Sud . L'Unione aveva un esercito di appena sedicimila uomini all'epoca. Presidente Abraham Lincoln (1809–1865; servito 1861–65) chiese a settantacinquemila uomini di offrirsi volontari per il servizio di milizia per tre mesi, una dimostrazione di forza che Lincoln si aspettava avrebbe posto fine alla ribellione. Così tanti uomini hanno risposto alla chiamata di Lincoln che l'esercito dell'Unione ha respinto i volontari.

Presidente confederato Jefferson Davis (1808–1889) ha raccolto centomila volontari all'inizio della guerra. Un anno dopo, il numero di nuovi volontari stava diminuendo e il congresso confederato approvò un atto di coscrizione nell'aprile 1862. L'atto costrinse il servizio militare da uomini di età compresa tra i diciotto ei trentacinque anni, e in seguito fu ampliato per coprire i diciassette e cinquanta anni.

La coscrizione era controversa tra i membri della Confederazione. La legge conteneva un'eccezione per un uomo bianco in ogni piantagione che possedeva almeno venti schiavi. Un coscritto potrebbe anche assumere un sostituto per servire per lui pagando il governo $ 300. Queste disposizioni offendevano i bianchi della classe operaia che non possedevano piantagioni o che avevano piccole fattorie, nessuno schiavo e pochi soldi. La coscrizione da parte della Confederazione violava anche il concetto meridionale dei diritti degli stati, che era la causa per la quale la Confederazione stava combattendo. Molti sudisti credevano che gli stati, non un governo federale, avessero il potere esclusivo di decidere quando e come imporre una leva militare.

Volontari e coscritti permisero alla Confederazione di avere successo nella guerra civile fino al 1863. La prospettiva della sconfitta portò il congresso dell'Unione a emanare il proprio atto di leva quell'anno. Comportava il servizio da parte di uomini dai venti ai quarantacinque anni. C'erano alcune eccezioni mediche, di disagio e di alto livello ufficiale. Come nel sud, un coscritto del Nord potrebbe pagare $ 300 o trovare un sostituto per evitare il servizio. Molti nordisti hanno criticato le eccezioni, dicendo che hanno favorito i ricchi rispetto alla classe media e ai poveri.

Gli afroamericani si offrirono di fare volontariato nel nord allo scoppio della guerra civile. L'esercito ha rifiutato di accettarli fino a dopo che Lincoln ha imposto il Proclamazione di emancipazione nel gennaio 1863. A quel punto, le sconfitte dell'Unione consentirono la necessità di più soldati per vincere il razzismo che aveva tenuto fuori servizio gli afroamericani. Il razzismo, tuttavia, impediva loro di prestare servizio come ufficiali e i reggimenti neri ricevevano salari, attrezzature e incarichi inferiori.

New York Draft Riots

Gli atti di coscrizione hanno portato a molte rivolte in tutto il paese. Uno dei peggiori avvenne a New York City nel luglio 1863. Il 4 luglio, il governatore di New York Horatio Seymour (1810–1886) pronunciò un discorso in cui criticava il presidente Lincoln per aver violato la libertà dello stato durante la guerra. Dal 13 al 15 luglio, i bianchi arrabbiati si sono ribellati in città, attaccando un ufficio di leva e gli afroamericani e le loro proprietà, incluso il Coloured Orphans Asylum. Circa un centinaio di persone sono morte negli scontri.

Negli ultimi mesi della Confederazione, il Congresso Confederato ha votato per arruolare anche soldati neri nel suo esercito. La guerra, tuttavia, finì prima che iniziasse quel processo.