Atti del parlamento

Parlamento, Atti del. La procedura con cui un disegno di legge diventa un atto del Parlamento è lunga e si è evoluta nel corso di molti secoli. Le fasi principali di un disegno di legge alla Camera dei Comuni sono prima lettura, seconda lettura, commissione, relazione e terza lettura. La prima lettura è puramente formale con il titolo del disegno di legge letto. Se il disegno di legge è controverso, è probabile che il dibattito in seconda lettura occupi un'intera seduta parlamentare. Il dibattito riguarda la politica o il principio contenuto nel disegno di legge, non i suoi dettagli. Alla fine del dibattito, è probabile che venga chiamata una divisione, che di solito vincerà il governo. Tuttavia, la maggior parte dei progetti di legge, in numero anche se non significativo, non sono controversi e non sono soggetti a divisione.

Dopo la seconda lettura, la maggior parte dei progetti di legge viene inviata a un comitato permanente per una discussione dettagliata. Il comitato permanente è composto da 16 a 50 membri, scelti per riflettere l'equilibrio del partito e per la loro conoscenza o esperienza sull'argomento del disegno di legge. Il disegno di legge (a meno che non sia ghigliottinato) è considerato clausola per clausola, emendamento dopo emendamento. Il ministro può rispondere alle critiche apportando emendamenti al proprio disegno di legge, o promettendo di prendere in considerazione gli emendamenti quando il disegno di legge sarà riportato alla Camera piena. La maggioranza del governo insito garantirà che la maggior parte degli emendamenti dell'opposizione venga sconfitta, ma ci sono rivolte occasionali da parte di sostenitori del governo e talvolta i governi sono messi in minoranza in commissione. Alcuni progetti di legge molto importanti, in particolare quelli di rilevanza costituzionale, andranno per la loro fase di commissione non a una commissione permanente ma alla commissione nel suo insieme, vale a dire la Camera plenaria, che si siede secondo una procedura piuttosto più flessibile.

Il disegno di legge, così come emendato, torna all'Assemblea per la sua fase di relazione: si tratta di una versione un po 'meno approfondita e meno dispendiosa in termini di tempo della fase di commissione, ma presa in aula. La maggioranza del governo alla Camera nel suo insieme è solitamente più affidabile che in commissione e il ministro può cogliere l'occasione per invertire le sconfitte in commissione.

L'ultima fase è la terza lettura, quando l'Assemblea discute ancora una volta il principio del disegno di legge. Se, come è probabile, passerà in questa fase, il disegno di legge andrà alla Camera dei Lord per sottoporsi a un processo simile. La differenza principale è che la fase di commissione dei Lord si svolgerà (normalmente) in piena Assemblea. Il disegno di legge può essere modificato dai Lord e, eccezionalmente, respinto. Se approvato con emendamenti, il disegno di legge torna alla Camera dei Comuni per valutare le modifiche. Perché il disegno di legge diventi legge in quella seduta, le due Camere dovranno concordare il testo integrale. Il disegno di legge viene quindi inviato al monarca per l'assenso reale, che viene sempre dato.

La procedura delineata è quella per le bollette pubbliche. Le fatture private, quelle relative a una particolare società, individuo o azienda, passano attraverso un processo distinto, complesso e semi-giudiziario. Le fatture private non dovrebbero essere confuse con le fatture dei membri privati, che sono semplicemente fatture pubbliche introdotte da un parlamentare backbench.

Hugh Berrington