Assemblee politiche di atene

Democrazia limitata . Atene è considerata la prima democrazia al mondo. Tuttavia, la piena partecipazione era limitata a circa trentamila cittadini maschi di età superiore ai diciotto anni. Donne, schiave, metics (alieni residenti) e i bambini avevano solo ruoli limitati da svolgere.

Voto . Ogni cittadino maschio di età superiore ai vent'anni, dopo due anni di servizio militare, poteva parlare e votare in Ecclesiaste (Assemblea), che si riuniva quaranta volte l'anno sulla Pnyx, una collina che dominava la piazza del mercato ateniese. Almeno seimila cittadini hanno assistito agli incontri, che in genere sono durati solo un paio d'ore. Dopo aver discusso le mozioni, i membri dell'Assemblea hanno votato per alzata di mano. Suo psephismata (voti) ha dettato la politica estera e le principali questioni riguardanti l'amministrazione della polis. L'Assemblea non ha istituito da sola nomoi (leggi), ma ha nominato pannelli per creare legislazione. Ha anche eletto i generali e potrebbe avviare processi politici, come pedoni (impeachments).

Consiglio . Boulê (Consiglio) consisteva di cinquecento membri, cinquanta da ciascuna delle dieci tribù di Atene. Ogni gruppo di cinquanta uomini serviva da Prutaneis (presidenti) della polis per un decimo dell'anno, con responsabilità esecutive e il compito di coordinare le riunioni di Consiglio e Assemblea. Il Consiglio si è riunito tutti i giorni tranne i giorni festivi nel bouleutêrion (Casa del Consiglio) ai margini del mercato. Sovrintendeva alle attività di circa seicento magistrati minori e maggiori che gestivano di tutto, dai mercati alle corti, ai santuari religiosi e alle feste. Gestiva le finanze di Atene e considerava in anticipo tutte le mozioni da sottoporre all'Assemblea.

Sistema giudiziario . dikastêria (tribunali popolari) sono stati selezionati a sorte su base giornaliera da un pannello di seimila che ha prestato giuramento speciale ogni anno. Per controversie private, pannelli da 201 o 401 dikastai (i giudici) erano

formato; per le controversie che riguardavano la polis, un tribunale poteva avere da 501 a 1,501 giudici. Diverse controversie sono state assegnate diverse quantità di tempo a seconda delle loro conseguenze, ma un tribunale poteva ascoltare e decidere diverse controversie private in un giorno; le controversie pubbliche generalmente richiedevano un'intera giornata. Dopo aver sentito l'accusa e la difesa presentare discorsi lunghi e fissi e poi brevi confutazioni, i giudici hanno votato senza alcuna direzione da parte di un magistrato anziano. La maggioranza dei voti espressi in entrambi i casi ha deciso la disputa.

Proteggere la Costituzione . Il Consiglio dell'Areopago era composto da tutti coloro che avevano servito come uno dei nove magistrati giudiziari eletti annualmente, i sei thesmothetai e i tre arconti. Prima del 462 aC aveva esercitato un potere considerevole sotto il suo mandato di "preservare la costituzione", ma dopo questa data i suoi poteri erano limitati all'udienza di processi per omicidio.