Armamento di aerei

Armamento aereo, le armi trasportate su un aereo per attacchi offensivi o per la difesa contro aerei nemici e bersagli terrestri. I primi aerei da guerra tendevano a trasportare un'arma di piccolo calibro capace di un numero elevato di colpi al secondo o un'arma più grande, a fuoco lento, capace di alta penetrazione e distruzione. Con l'avanzare della tecnologia, gli aerei spesso iniziarono ad essere equipaggiati con entrambi.

I primi caccia americani a bassa potenza della prima guerra mondiale trasportavano un cannone Lewis alimentato a tamburo singolo, che era difficile da ricaricare da solo per il pilota. Con lo sviluppo di motori aeronautici più potenti e cannoni sincronizzati, gli aerei iniziarono ad essere equipaggiati con mitragliatrici gemelle alimentate a cinghia come il britannico Vickers .303 Mk 1. Tra le guerre mondiali, i combattenti americani trasportavano due Browning .30 raffreddati ad aria. mitragliatrici calibro o una mitragliatrice calibro .30 e una .50. Sebbene gli aerei su entrambi i lati usassero cannoni aerei nella prima guerra mondiale, i primi modelli che si dimostrarono pratici in combattimento apparvero durante la seconda guerra mondiale. Il P-39 Airacobra, ad esempio, montava un cannone coassiale da 37 mm. Il più utilizzato era lo svizzero Oerlikon da 20 mm, trasportato dal P-38 Lightning. Alcuni bombardieri B-25 usati principalmente per attaccare bersagli terrestri adottarono il cannone M75 da 4 mm molto più grande.

I cannoni flessibili montati per difendere gli aerei più pesanti dovevano rimanere piccoli e leggeri fino a quando gli ingegneri non svilupparono un nuovo supporto che consentisse al mitragliere di superare l'interferenza del flusso di scorrimento. Durante e immediatamente dopo la prima guerra mondiale, l'armamento standard consisteva in uno o due cannoni Lewis montati su un anello di Scarff. Le torrette chiuse apparvero per la prima volta nel 1932 sul bombardiere B-10, seguito dall'adozione americana della torretta britannica, che di solito montava due cannoni calibro .50. Le torrette telecomandate arrivarono nel 1942 e divennero standard dopo la seconda guerra mondiale, come nelle torrette gemelle retrattili con cannone da 20 mm sul B-36.

Negli anni '1940, i cannoni da 20 mm con puntamento radar erano diventati equipaggiamento standard su bombardieri come il B-52, mentre gli aerei da combattimento trasportavano razzi aria-aria guidati da radar e computerizzati. Il primo di questi fu il Folding Fin Aircraft Rocket ("Mighty Mouse") trasportato da un F-86 modificato e ampiamente utilizzato durante la seconda guerra mondiale e la guerra di Corea. I razzi generalmente sostituivano le pistole come arma da combattimento principale, sebbene la maggior parte dei combattenti continuasse a portare almeno una pistola.

Gli sviluppi in materia di ordigni aria-aria durante gli anni '1950 includevano il missile Sidewinder a infrarossi, i missili Falcon a ricerca di calore e l'MB-1 Genie, dotato di una testata nucleare in grado di distruggere qualsiasi aereo entro 1,000 metri dalla detonazione. Gli sviluppi delle armi da fuoco includevano il cannone multibarreled T-20 Vulcan da 171 mm in grado di sparare fino a 6,000 colpi al minuto. I missili Sparrow a guida radar e il missile Phoenix, trasportati dal caccia F-14 della US Navy, furono sviluppati negli anni '1970.

Bibliografia

Wagner, Ray. Aerei da combattimento americani. Garden City, NY: Doubleday, 1968.

Waters, Andrew W. Tutti gli aeroplani dell'aeronautica militare degli Stati Uniti, 1907-1983. New York: Hippocrene Books, 1983.

Whitehouse, Arthur G. L'aereo militare. Garden City, NY: Doubleday, 1971.

Ammonitorerigido/cw