Anni ‘1980: il modo in cui vivevamo

Lo stereotipo americano negli anni '1980 era lo "yuppie", un soprannome per il "giovane professionista urbano", una persona di età compresa tra i venticinque ei trentanove anni il cui lavoro nella gestione o in una professione ha dato loro un reddito di oltre $ 40,000 a anno. Il termine yuppie descriveva più di un'età e un livello di reddito; descriveva anche uno stile di vita. Gli yuppies spendono soldi liberamente. Hanno cercato beni materiali come un modo per dimostrare al loro mondo che ce l'avevano fatta. Gli yuppies guidavano auto BMW o nuovi popolari SUV. Indossavano abiti Ralph Lauren e orologi Rolex e bevevano acqua Perrier. Se vivevano in città e pensavano che le leggi non si applicassero a loro, potrebbero aver sniffato cocaina, la droga preferita tra i benestanti.

Gli yuppies erano il prodotto di un'economia in espansione e di una generazione di americani, noti come "baby boomer", che si stavano stabilendo nella mezza età. Sebbene gli yuppies abbiano attirato molta attenzione sulla stampa come simboli dell'economia in crescita promossa dall'amministrazione Reagan (1981-89), non erano la maggioranza. Al massimo, c'erano solo venti milioni di yuppy in America.

I politici hanno spiegato che la crescente prosperità di cui godono i ricchi gioverebbe a tutti gli americani. L'economia in espansione, hanno detto, era una "marea crescente" che avrebbe "sollevato tutte le barche". I tagli fiscali ai ricchi sarebbero "ricaduti" sugli americani meno ricchi. Ma molti americani furono esclusi dalla prosperità del decennio. I redditi tra gli afroamericani non sono aumentati di pari passo con quelli dei bianchi americani. Nei centri urbani americani, la povertà è rimasta un vero problema. In molte città, i giovani si sono uniti alle bande, che hanno offerto protezione e un senso di appartenenza. Soprattutto intorno a Los Angeles, in California, queste bande sono diventate sempre più violente. Le loro attività sono state ritratte in numerosi film alla fine del decennio, tra cui Colori (1988). I senzatetto sono diventati anche un serio problema sociale in molte città americane.

Molti americani bianchi si sentivano anche allontanati dallo stile di vita yuppie. I cristiani conservatori divennero sempre più organizzati durante il decennio, grazie al sostegno politico dell'amministrazione Reagan. Jerry Falwell (1933–) formò un gruppo che chiamò Maggioranza morale per presentare questioni cristiane fondamentaliste, e televangelisti predicarono in televisione a milioni di persone. Un gruppo molto più piccolo di giovani americani bianchi organizzati in gruppi che protestavano contro i guadagni fatti da neri, ispanici e altri gruppi minoritari. Queste "teste di pelle", come erano chiamate, a volte attaccavano violentemente le minoranze.

Gli anni '1980 sono stati un decennio di estremi sociali. Yuppy, cristiani e skinhead hanno tutti rivendicato l'attenzione dei media e tutti hanno avuto una grande influenza sulla cultura popolare americana.