Anni ‘1970: cultura della stampa

I lettori seri degli anni '1970 avevano buone ragioni per essere confusi. I critici hanno esaminato un mondo dell'editoria che sembrava non produrre più grandi opere letterarie e hanno affermato che il romanzo era morto. Quello che avrebbero potuto dire, tuttavia, era che il romanzo stava cambiando e cambiando rapidamente. I grandi romanzi non erano più prodotti da scrittori maschi americani bianchi; negli anni '1970, alcuni dei migliori romanzi seri venivano prodotti da minoranze, donne come Alice Walker (1944–) e Toni Morrison (1931–) e persone che vivevano fuori dagli Stati Uniti, come Gabriel García Marquez (1928–) e Jorge Luis Borges (1899-1986).

Il mercato della narrativa popolare esplose negli anni '1970, quando gli americani leccarono libri entusiasmanti e frenetici di abili romanzieri popolari. Harold Robbins (1916-1997) e Judith Krantz (1937–) si specializzarono nella "narrativa spazzatura", con le sue sensazionali dosi di sesso, denaro e potere. I romanzi sullo spionaggio e gli intrighi politici globali erano spesso in cima alla lista dei best seller. Gli scrittori più famosi di questi romanzi furono Robert Ludlum (1927–2001), Irving Wallace (1916–1990) e Leon Uris (1924–). Barbara Cartland (1901–2000) e Phyllis A. Whitney (1903–) furono le regine del romanzo rosa. Una nuova serie, chiamata Harlequin Romances, offriva un flusso costante di romanzi rosa destinati alle donne. Gli anni '1970 videro anche la prima apparizione dell'uomo che avrebbe dominato la lista dei best seller per il resto del secolo: lo scrittore horror Stephen King (1947–). Uno dei successi a sorpresa del decennio è stato un racconto storico della vita di una famiglia nera intitolata Radici, di Alex Haley (1921-1992). Roots in seguito divenne una popolare miniserie televisiva.

Il mercato americano delle riviste ha continuato a frammentarsi, con la creazione di nuove riviste per soddisfare tutti i tipi di interessi. Tre riviste che sono iniziate negli anni '1970 forniscono un assaggio di questa varietà. Persone mirava a fornire pettegolezzi e foto di alto livello agli americani affamati di qualsiasi parola sulle celebrità. Signora copriva seri problemi di interesse per le femministe, mentre Hustler certamente no.