Anni ‘1930: tv e radio

Proprio come gli anni '1930 hanno prodotto alcuni dei migliori film americani, ha anche prodotto alcuni dei migliori programmi radiofonici, rendendo il decennio l'età d'oro del cinema e della radio. Più che una semplice fonte di notizie e intrattenimento, la radio ha fornito agli ascoltatori la possibilità di sfuggire ai loro problemi. Spettacoli popolari come Amos 'n' Andy offriva conforto, così come trasmissioni come le "conversazioni al caminetto" del presidente Franklin D. Roosevelt (1882-1945). Gli assistenti sociali hanno osservato che alcune famiglie povere avrebbero rinunciato alla ghiacciaia prima di rinunciare alle radio. Entro la fine del decennio, quasi l'80% delle famiglie americane aveva una radio.

Gli spettacoli comici erano tra gli spettacoli più popolari alla radio, in particolare Amos 'n' Andy. Lo spettacolo è stato trasmesso per quindici minuti ogni sera. Lo spettacolo era così popolare che per quei quindici minuti, l'uso del telefono è diminuito del 50% e i film sono stati interrotti in modo che i cinema potessero riprodurre lo spettacolo per il pubblico di tutto il paese. I comici Gracie Allen (1906–1964), George Burns (1896–1996), Jack Benny (1894–1974) e Fanny Brice (1891–1951), che avevano avuto una carriera di successo nel vaudeville, furono ospiti in vari programmi di varietà e furono ascoltatori Sorridi. Un altro programma di commedia radiofonica di successo è stato Fibber McGee e Molly. Ha recitato la squadra marito e moglie di Jim Jordan (1896–1988) e Marian Jordan (1897–1961), due veterani del vaudeville.

Anche programmi più seri hanno intrattenuto il pubblico. I melodrammi seriali chiamati "soap opera" divennero i preferiti di donne e uomini in tutto il paese. Spettacoli come Guiding Light ha offerto storie drammatiche di crisi familiari e intrecci romantici. Altri drammi hanno offerto al pubblico storie di mistero e crimine. Programmi di suspense inclusi L'ombra, Charlie Chan, con Sherlock Holmes ha tenuto il pubblico con il fiato sospeso. Gli ascoltatori più giovani e coloro che sono interessati a fantastiche avventure potrebbero ascoltare storie di supereroi, incluso Buck Rogers nell'anno 2430, Tarzan, The Lone Ranger, Superman, con Il Calabrone Verde. Queste storie avevano effetti sonori spettacolari che imitavano porte scricchiolanti, passi misteriosi e gli zoccoli al galoppo di Silver, il fidato cavallo del Ranger Solitario, così come ossa scricchiolanti e persino il mostruoso versamento di sangue e budella.

La regolamentazione divenne l'aspetto più importante della trasmissione radiofonica negli anni '1930. All'inizio del decennio, le onde radio erano un po 'caotiche. Le stazioni hanno interferito con i programmi di altre stazioni trasmettendo sulla stessa larghezza di banda. Nel 1934, il governo degli Stati Uniti, come parte del suo piano per il controllo di varie parti dell'economia, creò la Federal Communications Commission (FCC). La FCC ha cercato di organizzare le stazioni in modo che le trasmissioni radio potessero essere riprodotte in modo efficiente in tutto il paese senza sovrapposizioni. La FCC prevedeva anche il pericolo di avere un'azienda o un individuo al controllo di troppe stazioni in un'area. Un individuo che controlla le stazioni radio in una certa area, o una rete di stazioni che raggiunge un gran numero di persone, potrebbe avere un controllo eccessivo sulle informazioni ascoltate dagli ascoltatori. Temendo che il pubblico americano avrebbe accesso solo a un'opinione o un punto di vista, la commissione ha cercato di limitare il numero di mezzi di comunicazione (in questo caso, le stazioni radio e, in seguito, le stazioni TV) che un'azienda o un individuo potevano possedere.

Mentre la radio dominava le onde radio degli anni '1930, la televisione ricevette il suo primo drammatico debutto pubblico nel 1939 alla Fiera mondiale di New York. Alla fiera, il presidente Roosevelt si è rivolto al pubblico ed è diventato il primo presidente ad apparire in TV. Sebbene coloro che avevano abbastanza soldi per acquistare i ricevitori TV da $ 200 a $ 600 chiedessero a gran voce di effettuare i loro ordini, la TV non divenne un mezzo popolare fino a dopo la seconda guerra mondiale (1939-45). Dopo la guerra, l'economia era rimbalzata e gli americani avevano più soldi per i lussi.