Anni ‘1920: sport e giochi

Insieme a tutti gli altri grandi titoli del decennio, gli anni '1920 erano anche conosciuti come "L'età d'oro dello sport". I giocatori di quasi tutti gli sport hanno superato di gran lunga le aspettative dei fan e sono diventati leggende eroiche che sono ancora ricordate. Includevano i grandi del baseball Babe Ruth (1895-1948), Ty Cobb (1886-1961) e Lou Gehrig (1903-1941); gli eroi del calcio Red Grange (1903–1991) e Knute Rockne (1888–1931); gli assi del tennis Helen Wills (1905–1998) e Bill Tilden (1893–1953); e probabilmente il più grande pugile leggero Benny Leonard (1896-1947) e il campione dei pesi massimi Jack Dempsey (1895-1983). La prestazione dominante degli americani alla settima e all'ottava Olimpiade ha fornito agli americani più motivi per seguire i loro sport preferiti che mai. Le trasmissioni radiofoniche di eventi sportivi hanno trasformato per la prima volta gli eroi locali in icone dello sport nazionale.

Con così tanti sport tra cui scegliere, gli americani sono diventati davvero pazzi per lo sport. La battitrice casalinga Babe Ruth guidò i New York Yankees alla sua prima vittoria nelle World Series nel 1923. Il college football rivaleggiava con il baseball come lo sport americano più seguito. La partita di calcio professionistica tra i New York Giants e i Chicago Bears attirò 76,000 spettatori paganti nel 1925. Le partite di boxe incassarono milioni di dollari. La squadra dei Boston Celtics ha potenziato il basket professionistico giocando tra le 125 e le 150 partite a stagione per i fan adoranti. Il golf è stato dominato dai "Tre moschettieri" - Bobby Jones (1902-1971), Walter Hagen (1892-1969) e Gene Sarazen (1902-1999) - che hanno reso popolare lo sport e hanno influenzato la spinta a costruire golf sia pubblico che privato corsi in tutto il paese.

Le enormi somme spesi dagli appassionati di sport americani per guardare le partite hanno finanziato la costruzione di stadi giganti per il baseball e il calcio. Lo Yankee Stadium da 62,000 posti, o "The House That Ruth Built", fu inaugurato nel Bronx, New York, nel 1923. L'arena al coperto da 18,000 posti al Madison Square Garden di New York City fu inaugurata nel 1925. E gli stadi di football universitari che tenuto tra 46,000 (Università di Washington) e 100,000 persone (Università del Michigan) aperto in tutto il paese durante il decennio. Inoltre, l'interesse degli americani per lo sport stesso ha alimentato la costruzione di vari club di nuoto ricreativo e atletico multisport in tutto il paese.

L'amore per lo sport degli americani includeva molti giochi e attività ricreative. Mah-Jongg, un antico gioco cinese, divenne una mania soprattutto tra le donne negli anni '1920. Introdotto nel 1922, il gioco ha superato le vendite delle radio entro un anno e ha generato la creazione di oltre venti libri di regole e la vendita di kimono di seta (che le donne indossavano durante il gioco). Simon & Schuster iniziò una follia a livello nazionale con la pubblicazione del primo libro di cruciverba nel 1924. Presto le ferrovie trasportarono dizionari per i loro passeggeri, le squadre universitarie gareggiarono in tornei di cruciverba e l'Università del Kentucky offrì persino un corso sul puzzle. I bambini facevano roteare gli yo-yo e costruivano capanne di frontiera con Lincoln Logs. Per i più sostanziosi, le maratone di ballo, la più lunga delle quali è durata più di novanta ore, si sono svolte in tutto il paese.