Anni ‘1910: cultura della stampa

Sebbene andare al cinema sia diventato un modo sempre più popolare per trascorrere il tempo libero in questo decennio, i libri e le riviste erano ancora l'intrattenimento principale della maggior parte degli americani. In questo decennio, il divario si è allargato tra l'alta letteratura americana (bella scrittura interessata a idee filosofiche) e la letteratura popolare americana (scrittura progettata per informare e intrattenere). Alcuni dei migliori artisti letterari del secolo pubblicarono importanti opere in questo decennio, inclusi i romanzieri Willa Cather (1873-1947), Theodore Dreiser (1871-1945) e Sherwood Anderson (1876-1941); e i poeti Gertrude Stein (1874–1946), Vachel Lindsay (1879–1931), TS Eliot (1888–1965), William Carlos Williams (1883–1963) ed Ezra Pound (1885–1972). Questi scrittori e molti altri furono discussi in "piccole riviste" di piccola tiratura dedicate alle arti. Si parlava anche di riviste più generali come The Atlantic Monthly, The Smart Set, Vanity Fair, con Le sette arti. Questi artisti, tuttavia, avevano pochi lettori rispetto al grande numero di lettori di cui godevano i romanzieri famosi e i collaboratori delle riviste popolari.

Le riviste americane hanno continuato a prosperare in questo decennio, soprattutto grazie all'entusiasmo degli inserzionisti di promuovere i loro prodotti ai milioni di americani che leggono riviste popolari. Le riviste più popolari, incluso il Saturday Evening Post, i Rivista americana, Collier's, Ladies 'Home Journal, con Buona pulizia della casa, spesso utilizzavano metà delle loro pagine per ogni numero per gli annunci pubblicitari. L'industria della pubblicità è cresciuta notevolmente per incoraggiare gli americani a comprare, comprare, comprare. Diverse nuove riviste hanno attirato l'attenzione nel suo decennio, tra cui Storia vera, una rivista di confessione vivace per i lettori della classe operaia, e Voga, una delle prime riviste dedicate alla moda.

A partire dal 1912, la rivista Publishers Weekly iniziò a usare il termine "best-seller" per descrivere la narrativa e la saggistica più popolari in America. Questa rivista e molte altre hanno monitorato i libri che vendevano meglio e la loro pubblicità ha contribuito a incrementare ulteriormente le vendite. Gene Stratton Porter (1868-1924), Zane Gray (1875-1939), Harold Bell Wright (1872-1944), Mary Roberts Rinehart (1876-1958) e Winston Churchill (1874-1965) avevano tutti diversi titoli sui migliori -elenco dei venditori nel decennio. Durante gli anni della prima guerra mondiale (1914-18), c'era un elenco separato di best seller sulla guerra. Il Tom Swift La serie di libri d'avventura per ragazzi è stata una delle sensazioni editoriali del decennio. Il Tom Swift i libri preparano il terreno per il Hardy Boys e la Nancy Drew serie che sarebbero diventate così popolari negli anni '1920. Un altro successo a sorpresa del decennio è stato il World Book Encyclopedia, il cui obiettivo era fornire la saggezza accumulata del mondo occidentale in un formato di facile lettura.