Anni ‘1900: sport e giochi

Proprio come oggi, gli americani erano pazzi per lo sport nel primo decennio del secolo. Gli sport di baseball, basket, calcio e boxe sono diventati popolari. Le Olimpiadi sono diventate uno spettacolo internazionale di sport. Non contenti di rimanere spettatori, gli americani hanno partecipato a bowling, golf e tennis sull'erba.

Il baseball era cresciuto in popolarità per tutto il diciannovesimo secolo ed era dominato all'inizio del decennio dalla National League a otto squadre. La American League è stata costituita nel 1900 per sfidare la National League. Nel 1903, le due leghe iniziarono a cooperare e giocare l'una contro l'altra. La partecipazione alle partite di baseball professionistico è esplosa nel decennio, passando da 3.6 milioni nel 1901 a 7.2 milioni nel 1910. I fan di tutta l'America sono diventati ossessionati dalle World Series, che hanno contrapposto i campioni della American League e della National League. Fino al 1947, il baseball professionistico era segregato, il che significava che i giocatori di colore non potevano giocare nei principali campionati. Imperterriti, gli afroamericani hanno formato i loro campionati di baseball. Molti dei giocatori hanno stabilito una reputazione che rivaleggiava con quella dei grandi del baseball bianco come Ty Cobb (1886-1961).

Il college football era il secondo sport più popolare della nazione e lo sport dominante nei college di tutta la nazione. L'Università del Michigan è stata la squadra dominante del decennio, registrando un record di 55-1-1 tra il 1901 e il 1905. Il Michigan ha sconfitto lo Stanford nella prima partita del Rose Bowl nel 1902, ponendo le basi per le principali gare di bocce tra le migliori squadre di calcio . Il football universitario era controverso, tuttavia; la sua estrema violenza a volte portava alla morte dei giocatori e alcune squadre mantennero i giocatori nel roster (elenco dei partecipanti) anche quando non erano studenti. Il college football fu riformato nel 1906, ponendo le basi per le regole moderne che governano ancora oggi il calcio.

Lo sport più controverso del decennio è stato il pugilato. Spesso condotti senza guanti, gli incontri di boxe potrebbero essere affari sanguinosi. La boxe è stata bandita in molti stati e riformata nella maggior parte degli altri. Ma il cosiddetto sport dei gentiluomini aveva i suoi fan e gli incontri di boxe professionistico, specialmente nella classe dei pesi massimi, hanno attirato molta attenzione. Nessun pugile ha attirato più attenzione di Jack Johnson (1878-1946), che divenne il primo afroamericano a detenere il titolo dei pesi massimi quando sconfisse Tommy Burns (1881-1955) nel 1908. I fan dei combattimenti bianchi razzisti furono indignati e cercarono un "Great White Hope" per sconfiggere Johnson. Ma Johnson non ha perso il titolo fino al 1915.

Inventato nel 1891, il basket era agli albori nel primo decennio del secolo. È stato giocato prima nei club YMCA e nei campionati Amateur Athletic Union (AAU) ed è stato presto ripreso dai college. Nel 1908, l'Università di Chicago ha giocato l'Università della Pennsylvania nella prima partita di campionato nazionale collegiale. Esisteva anche il basket professionistico, ma sarebbero passati anni prima che il basket professionistico attirasse molta attenzione.