Anni ‘1900: cinema e teatro

Il primo decennio del ventesimo secolo è stato uno degli ultimi decenni in cui l'intrattenimento era ancora in gran parte locale e non commerciale. I film erano ancora agli inizi. Broadway non si era ancora guadagnata la reputazione di centro del teatro serio e popolare. La maggior parte degli americani cercava il proprio divertimento nei piccoli teatri locali, negli spettacoli di vaudeville e, in un numero crescente di città, nei nickelodeon in vetrina. Sebbene gli americani più ricchi nelle grandi città potessero assistere a seri spettacoli professionali di opera e di opere classiche, come le opere di Shakespeare, la maggior parte degli americani godeva di piatti più rozzi e meno raffinati. Nel 1900, il cinema e il teatro in stile ventunesimo secolo - produzioni raffinate che possono essere apprezzate dalle masse in una varietà di luoghi - semplicemente non esistevano.

La forma di intrattenimento più popolare nel decennio era il vaudeville. Il nucleo di uno spettacolo di vaudeville era la varietà: ogni spettacolo conteneva da nove a dodici atti, con commedie, acrobazie, scenette drammatiche e canti. Gli artisti di Vaudeville giravano di città in città e le migliori e più famose star di alcuni degli artisti. L'impatto del vaudeville sulle forme successive di cultura popolare - specialmente la radio e la TV - fu enorme, poiché molti artisti di vaudeville diventarono le prime star della radio e della TV. Un'altra forma popolare di intrattenimento dal vivo era lo spettacolo del menestrello, una forma di spettacolo di varietà in cui gli artisti spesso presentavano imitazioni stereotipate e razziste di afroamericani. Molti artisti bianchi hanno eseguito minstrelsy "blackface" (MIN-strul-see), il che significava che hanno applicato il trucco per sembrare neri, ma gli spettacoli di menestrelli hanno anche offerto una rara opportunità per gli afroamericani di apparire sul palco. Buffalo Bill Cody (1846-1917) e il suo Wild West Show fornirono un'altra forma di intrattenimento, uno spettacolo di varietà pensato per drammatizzare il mitico West americano.

Il film era agli inizi all'inizio del decennio, ma presto fece passi da gigante. I limiti tecnologici consentivano ai film di durare solo trenta secondi, limitando la capacità del film di raccontare una storia e non contenevano alcun suono. I primi film erano quindi novità e venivano spesso proiettati insieme a spettacoli dal vivo, come in uno spettacolo di vaudeville. La creazione del film muto La grande rapina al treno nel 1903 rivoluzionò il settore, tuttavia. Lungo circa dodici minuti, il film ha raccontato una storia drammatica su una rapina a un treno e ha entusiasmato il pubblico di tutto il paese. Nel corso del decennio sempre più americani hanno iniziato a vedere cortometraggi nei nickelodeon, essenzialmente teatri in vetrina che facevano pagare una piccola quota di ammissione. Nel 1908, si stimava che ogni settimana venissero venduti ottanta milioni di biglietti per il nickelodeon. Negli anni '1910, l'ascesa di registi più abili e famose "stelle del cinema" avrebbe reso il cinema una delle forme di intrattenimento più popolari.