America classica: est: regione del midwest e dei grandi laghi

Antica cultura del rame: 4000–1500 a.C. Tra il 4000 e il 1500 a.C. una cultura arcaica peculiare della regione dei Grandi Laghi si sviluppò dalle popolazioni di tipo Clodoveo che originariamente si erano insediate nell'area. Sebbene il popolo dell'Antico Rame dipendesse dalla caccia, dalla raccolta e dalla pesca per il proprio sostentamento e realizzasse strumenti con un'ampia gamma di materiali per sfruttare gli ambienti della foresta e del lago, la loro capacità di lavorare il rame li distingueva dalle loro controparti arcaiche in tutto il continente. Inizialmente

lo scheggiavano come pietra per modellare oggetti, ma col tempo hanno imparato a riscaldare il metallo, il che ha permesso loro di realizzare pezzi decorativi più elaborati e delicati. Il valore dei prodotti in rame per il commercio della regione è evidente nel numero di manufatti in rame che si trovano in altri siti archeologici in Oriente.

Adena e Hopewell: dal 500 a.C. al 550 a sud dell'antico popolo del rame vivevano numerosi gruppi di indiani arcaici che svilupparono società stratificate e che costruirono centri di tumuli di terra. Intorno al 500 aC la cultura Adena apparve nell'attuale Ohio meridionale e centrale, e trecento anni dopo un'altra cultura della costruzione di tumuli, Hopewell, sorse in Ohio e si diffuse molto più a sud. I tumuli di Adena e Hopewell sono stati costruiti in relazione ai movimenti delle stelle e del sole, e sono stati spesso progettati nelle forme di uccelli, serpenti e simboli del sole, del cielo, della luna e della terra. Il popolo Adena e gli Hopewelliani vivevano adiacenti ai fiumi in modo da poter controllare facilmente il flusso di merci commerciali su e giù per il fiume Ohio. Conchiglie del sud e minerali del nord scorrevano attraverso i centri dei tumuli, ei commercianti di Adena e Hopewell collegavano i popoli nativi dalla Florida alle Montagne Rocciose. Per la sussistenza i costruttori di tumuli facevano affidamento per la maggior parte sugli stessi animali e piante selvatiche che avevano nutrito i loro antenati arcaici. L'importanza cerimoniale che attribuivano ai morti, tuttavia, li distingueva dai loro predecessori arcaici. Gli abitanti di Hopewell e Adena seppellivano regolarmente individui importanti nei tumuli, di solito con beni di prestigio come gioielli di rame, gorges di conchiglie, pipe decorate e così via. La venerazione accordata ai defunti, come dimostra la qualità dei corredi funerari, ha portato gli archeologi a supporre che i cadaveri fossero quelli di capi o sacerdoti. Se un'attenzione così speciale veniva riservata solo ai leader politici e religiosi, forse le popolazioni delle culture Adena e Hopewell erano divise in classi. Nel 550 d.C. Hopewell e Adena erano scomparsi. I cambiamenti nel clima e nel commercio o la disponibilità di derrate alimentari possono aver causato il crollo, ma nessuno è certo.

The Upper Ohio Country: 550–1600 ad Dopo la scomparsa di Adena e Hopewell, le popolazioni degli odierni Ohio, Indiana, Virginia occidentale settentrionale e Pennsylvania occidentale si riunirono in piccole città e vissero stili di vita tipici di quella che gli archeologi chiamano cultura dei boschi orientali. Per molti versi le culture dei boschi erano simili a quelle arcaiche: le persone dei boschi mescolavano caccia e raccolta per scopi di sussistenza, spesso vivevano in tribù e spesso seguivano modelli di migrazione stagionale. A differenza del popolo arcaico, tuttavia, il popolo dei boschi produceva ceramiche, coltivava in vari modi, seppelliva i morti in elaborate sepolture e spesso comprendeva grandi tribù che richiedevano un'organizzazione sociale e politica più complessa di quella presente nelle culture arcaiche. La cultura Foley-Farm, ad esempio, era una cultura dei boschi che si sviluppò tra il 900 e il 1500. Queste persone producevano ceramiche e abitavano città dove le case erano posizionate intorno alle piazze centrali della città ed erano sorvegliate da palizzate e fossati. I magazzini e le case delle ossa, dove venivano conservate le ossa dei morti, caratterizzavano anche il paesaggio urbano degli indiani dei boschi dell'alto Ohio. Nel corso del tempo la cultura Foley-Farm si è evoluta in un popolo europeo chiamato Monongahelas. Ciò che ha separato gli storici Monongahelas dai loro predecessori preistorici è stata la loro adozione dell'orticoltura.

Forte antico: 1000–1600 dC Tra il 1000 e il 1600 il popolo di Fort Ancient degli odierni Ohio e Indiana portò avanti gran parte delle tradizioni dei Mound Builders. Seppellirono molti dei loro morti in cumuli con beni di prestigio e costruirono fortificazioni per proteggere le loro città. La coltivazione intensiva di mais, fagioli e zucca separava il Fort Ancient più chiaramente da Adena, Hopewell, Foley-Farm e dai contemporanei Monongahelans. Gli Shawnee storici erano più strettamente legati alla cultura di Fort Ancient perché praticavano le stesse tecniche di sussistenza tipiche dei boschi e condividevano una cultura materiale simile. Inoltre cacciavano, raccoglievano e vivevano in città semipermanenti in estate e in campi di caccia sparsi in inverno.