Aiuto vivo

I concerti Live Aid hanno avuto luogo il 13 luglio 1985, allo stadio di Wembley a Londra, in Inghilterra, e allo stadio JFK di Filadelfia, in Pennsylvania. I concerti hanno raccolto quasi 140 milioni di dollari per gli affamati in Africa, la maggior parte dei soldi mai raccolti in beneficenza da un singolo evento. I concerti combinati rimangono il più grande evento musicale mai tenuto.

Live Aid nasce da un'idea del cantante rock Bob Geldof (1954–) dei Boomtown Rats. Mosso da immagini di bambini etiopi affamati su a televisione (vedi voce sotto gli anni '1940 - TV e radio nel volume 3) documentario, ha deciso che qualcosa doveva essere fatto. Due registri di beneficenza: quello di Geldof Sanno che è Natale? in Gran Bretagna e Noi siamo il mondo, organizzato da Michael Jackson (1958–) e Lionel Ritchie (1949–), negli Stati Uniti — furono rilasciati per il periodo natalizio nel 1984. Il Live Aid fu il vero trionfo di Geldof. Composto da sedici ore di musica, è diventato uno dei momenti culturali chiave degli anni '1980.

Guardato da quasi due miliardi di persone in televisione in tutto il mondo, Live Aid ha riunito alcuni dei più grandi nomi nella storia della musica rock e pop, tra cui Led Zeppelin (vedi voce sotto 1970s — Music in volume 4), Queen, U2, Mick Jagger (1943–), Tina Turner (1938–), Bob Dylan (1941–; vedi la voce sotto 1960 - Musica nel volume 4) e Phil Collins (1951–) di Genesis. Il coinvolgimento di Collins è stato degno di nota in quanto è apparso in entrambi i siti, assistito da un viaggio sul Concorde. Al centro di tutto, però, c'era Geldof, che persuase la maggior parte delle più grandi star dell'epoca a esibirsi per niente e convinse diverse grandi aziende a fornire i loro servizi gratuitamente.

—Chris Routledge

Per maggiori informazioni

Clinton, Susan. Live Aid. Chicago: Childrens Press, 1993.

Gray, Charlotte. Bob Geldof: la pop star che ha raccolto 140 milioni diSollievo dalla carestia in Etiopia. Milwaukee: Gareth Stevens, 1988.

Live Aid: The Greatest Show on Earth.http://www.herald.co.uk/local_info/live_aid.html (accesso a 1 di aprile, 2002).