Aganbegyan, abel gezevich

(nato nel 1932), importante economista sovietico e organizzatore della ricerca economica.

L'accademico Abel Gezevich Aganbegyan ha iniziato la sua carriera professionale come economista del lavoro ed è stato un membro attivo del gruppo di economisti matematici emerso nell'URSS negli anni '1960. È stato Direttore dell'Istituto di Economia e Organizzazione della Produzione Industriale di Novosibirsk (1966-1985) e il creatore e primo editore della vivace rivista ECHO per molti anni la migliore rivista di economia dell'URSS. Nel 1985 è tornato a Mosca ed è stato un importante consigliere economico di Mikhail Gorbachev. Aganbegyan sembra aver svolto un ruolo importante nel promuovere la sfortunata accelerazione (uskorenie ) programma del 1985-1986. Destinata ad accelerare il tasso di crescita economica nazionale, la politica ha portato principalmente a destabilizzare l'economia aumentando drasticamente gli investimenti in progetti senza rendimenti di breve periodo. Aganbegyan è stato anche coinvolto nella preparazione della riforma economica annunciata da Gorbachev nel giugno 1987. Questa riforma non ha raggiunto i suoi obiettivi, ma ha contribuito alla crisi finanziaria e alla destabilizzazione economica del 1989-1991. Nel 1990, Gorbaciov gli chiese di produrre un programma economico di compromesso dal rivale Piano dei Cinquecento Giorni di Stanislav Shatalin e Grigory Yavlinsky da un lato, e il programma governativo di Leonid Abalkin e Nikolai Ryzhkov dall'altro. Durante la perestrojka Aganbegyan divenne rettore dell'Accademia dell'economia nazionale. Ha fondato una società di consulenza e fondato una banca, di cui è stato amministratore delegato per cinque anni, poi presidente onorario. Un accordo di sviluppo immobiliare che ha fatto con una società italiana è stato un fallimento, lasciando dietro di sé un edificio semilavorato.